Shiloh, la bambina sirena stasera su Real Time

Real Time ci ha abituati a programmi di tematiche curiose (da “Vite al limite” a “Obiettivo peso forma” e “Malattie Imbarazzanti. Questa sera su Real Time, andrà in onda un documentario intitolato La bambina sirena.

È la storia di Shiloh Pepin, nata nel 1999, a Kennbunkport, nel Main, negli Stati Uniti. La sua rara condizione ha attirato l’attenzioni di tutto il mondo. La bambina è nata con la sindrome della sirena. E’ un difetto raro che comporta la malformazione delle gambe. In pratica Shiloh è nata con l’aspetto di una sirena dalla vita in giù. Non aveva ne intestino tenue, ne genitali e solo un rene funzionante.

Per i medici non avrebbe vissuto per più di dieci giorni dal giorno della sua nascita. Eppure, al contrario da quello che hanno dovuto sentirsi dire i genitori della bambina, Shiloh, dieci anni dopo, nel 2009 è stata ospite del programma dell’Oprah Winfrey Show, negli Stati Uniti, dove ha parlato della sua vita e della sua rara condizione.

Per molte persone affette da questa sindrome, i medici optano per la separazione delle gambe, ma Shiloh non è stata sottoposta a quell’intervento molto difficile a causa dei suoi vasi sanguigni. Nonostante questo, però, la ragazzina, ha deciso che non si sarebbe mai fatta operare, perché si sentiva del tutto a suo agio.

La bambina sirena in tv

La storia artistica si legherà qui al percorso affrontato da Shiloh. Il prossimo appuntamento con La bambina sirena è per questa sera, giovedì 15 ottobre 2020 alle 0,10 su Real Time. Il programma dura intorno ai 70 minuti e terminerà verso le 1.20.

Subito sotto un video che descrive la storia di Shiloh Pepin.

Shiloh la Bambina Sirena è morta

Shiloh è purtroppo morta di pneumonia il 23 ottobre 2009, presso il Maine Medical Center di Portland. Aveva dieci anni e il decesso è avvenuto esattamente un mese dopo la sua apparizione in qualità di ospite all’Oprah Winfrey Show il 22 settembre.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: