Masterchef 7 | 8 Febbraio 2018 | Eliminati (spoiler)

Sono andati in onda su Sky Uno gli episodi 15 e 16 della 7° edizione di Masterchef Italia; gli aspiranti chef rimasti in gara anche in questi due episodi sono stati messi a dura prova con nuove evoluzioni ai fornelli.

Se la settimana scorsa è toccato a Italo lasciare il talent culinario, questa sera i 12 aspiranti cuochi che combattono per la vittoria, hanno affrontato sfide sempre più complicate che sono costati fatica e tanto nervosismo. A giudicare i piatti, come sempre i 4 giudici di questa edizione: Antonino Cannavacciuolo, Antonia Klugmann, Bruno Barbieri e Joe Bastianich.

E’ sempre la mistery box ad aprire le danze per la prima parte, ma stavolta i concorrenti sono rimasti sorpresi da ciò che la grande scatola gli ha riservato. In particolare, sotto la scatola c’era un teddy bear (per capirci, il peluche) ed ognuno dei concorrenti ha ascoltato una critica di un suo compagno sul suo conto, dando pepe alla puntata.

Hanno poi dovuto fare la spesa per il compagno dal quale hanno ascoltato il giudizio, in modo da potersi eventualmente vendicare. Il migliore è risultato Antonino, che così ha avuto la possibilità di entrare in dispensa e vedere che grado di difficoltà all’invention test e alla temuta prova staffetta.

Per l’invention test, gli aspiranti cuochi hanno cucinato in coppia, l’obiettivo della prova era quello di preparare lo Scrigno di Venere: ovvero un tortino di pasta brisee ripieno di tortellini al ragù. Il vantaggio di Antonino è stato di poter scegliere le coppie della staffetta.

Ad avere la meglio è stata la coppia formata da Antonino e Kateryna, che saranno i capitani delle 2 brigate nella prova in esterna, mentre clamorosamente Manuela Costantini e Marianna Calderaro, a causa di una confusione durante la prova, hanno preso l’impasto di un’altra coppia e per questo sono state definitivamente eliminate da Masterchef.

La prova in esterna si è svolta nell’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini. Le due brigate sono state capitanate da Antonino e Kateryna. La sfida è consistita nel preparare dei piatti insieme ai ragazzi di Città Olinda (Un centro di aggregazione nonché un progetto in cui l’obiettivo è l’inclusione sociale rivolto alle persone in difficoltà che, grazie al lavoro di squadra, riescono a ritornare membri attivi della società attuale). La brigata vincente è stata quella capitanata da Antonino, mentre tutti gli altri hanno dovuto sfidarsi nel pressure test.

Ma c’è una situazione assurda da sbrigliare, venutasi a creare al termine dell’invention test, infatti il caso di Manuela e Marianna crea un precedente. Come vi abbiamo riportato a questo link, è stato chiamato un notaio (per la prima volta) per chiarire il caso delle due concorrenti eliminate per un clamoroso errore. Il notaio subito dopo il chiarimento della situazione, ha ritenuto che Manuela e Marianna rientrassero in gara, partecipando così al pressure test.

La prova del pressure, come sempre è la più temuta dai concorrenti, ma necessaria per capire chi tra i perdenti alla prova esterna, può avere una nuova chance per andare avanti.
Al termine della prova, i piatti di Giovanna Rosanio e Manuela Costantini non hanno convinto i giudici e per questo hanno dovuto togliere il grembiule per lasciare la cucina di Masterchef.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: