Le stagioni dei Blitz: Gianni Minà torna per raccontare il varietà anni 80

Gianni Minà tornerà in tv a partire da stasera e lo farà in seconda serata su Rai3 con La stagione dei Blitz, trasmissione in 10 puntate in onda ogni lunedì a partire da oggi che ripercorrerà le fasi salienti dello storico varietà della prima metà degli anni ottanta, Blitz.

Blitz è andato in onda tra il 1981 e il 1984 sull’attuale Rai2 e si proponeva al pubblico come un’alternativa più snob di Domenica In. Le due trasmissioni andavano in onda in contemporanea la domenica pomeriggio e intrattenevano gli spettatori con delle dirette fiume di ben 6 ore. In particolar modo, Blitz è stato la cornice della scandalosa bestemmia pronunciata da Leopoldo Mastelloni nel gennaio del 1984, mentre veniva intervistato da Stella Pende; da quel momento, l’attore fu epurato dalla Rai e la rubrica A chi tocca condotta dalla Pende venne sospesa.

Molto meno popolare dello show condotto da Pippo Baudo, Blitz, nato in un periodo in cui la Rai poteva permettersi certi ospiti anche in una fascia poco pregiata e sul Secondo Canale, era condotto proprio da Gianni Minà che ne era anche autore insieme a Giovanni Minoli. E Minà introdurrà da stasera gli spezzoni più interessanti dello storico varietà, che ospitava personaggi del calibro di Massimo Troisi, Roberto Benigni, Robert De Niro, Federico Fellini, Paul Anka, Monica Vitti e Fabrizio De André.

 

Advertisements