Advertisements
Advertisements

La domenica nera di Canale 5 e le responsabilità del DopoTG5

Che Canale5 sia in crisi nera – a dispetto delle dichiarazioni trionfalistiche di chi ottiene un 10% in prima serata quando nel contempo una fiction in replica come Le due facce dell’amore, con lo stesso risultato, è stata spostata in seconda serata – è chiaro e basta leggere i risultati Auditel.

Nella giornata di ieri, ha totalizzato una media inferiore al 10% venendo addirittura superata dalla cadetta Italia 1. Una domenica nera per l’ammiraglia di casa Mediaset, che è riuscita a fare del suo peggio addirittura nell’access prime time, dove siamo abituati a vedere sempre risultati perlomeno positivi grazie a Veline e al grande successo invernale di Striscia la notizia.

Responsabile di questo record negativo è il DopoTG5, rubrica curata dal direttore della testata giornalistica di Canale5, che al termine di un’afosa serata di luglio ha pensato bene di proporre uno specialone di un’ora sulla strage di cristiani in Nigeria, senza riuscire a totalizzare nemmeno un 8% di share. Un risultato che appare scarso a tutti, meno che al direttore del telegiornale Clemente Mimun, che su twitter si dice orgoglioso di aver conquistato un milione e 293mila spettatori.

Già ieri sera, vedendo il clima teatro creatosi su Canale5 in un orario in cui solitamente spopolano aspiranti soubrette, servizi di satira e denuncia e papere, ho rimpianto Bikini, striscia domenicale curata da News Mediaset che trattava con un originale stile da cinegiornale le solite notiziole di gossip, che però in chiusura di una giornata solitamente dedicata al relax come la domenica risultavano perlomeno godibili.

Di certo il rotocalco di Mario Giordano non aveva spiccato in ascolti, ma i contenuti erano decisamente più appropriati per l’orario e il giorno della messa in onda.

Per la prossima settimana, l’access domenicale di Canale 5 sarà presidiato da una puntata di recupero di Veline (non in onda sabato, a causa del Trofeo calcistico Tim). Mediaset confermerà questo esperimento partito decisamente col piede sbagliato?

Advertisements