The Politician, la storia di Theo Germaine, interprete di James

Da qualche settimana su Netflix è disponibile The Politician, la nuova serie tv creata da Ryan Murphy, la prima dell’accordo plurimilionario che ha legato l’autore di Nip/Tuck e Glee alla piattaforma di streaming online. La storia è quella di un giovane studente di un liceo privato americano, Payton Hobart (Ben Platt), con le idee ben chiare: vuole diventare Presidente degli Stati Uniti. Per farlo ha pianificato tutta la sua carriera scolastica, iniziando proprio dal liceo, di cui vuole diventare Presidente del consiglio studentesco.

Inutile dire che dovrà affrontare alcuni scandali, legati alla sua famiglia (la sua madre adottiva, Georgina, è interpretata da Gwyneth Paltrow), ed ai suoi amici. Tra questi, ci sono tre veri e propri collaboratori: Alice Charles (Julia Schlaepfer), che è anche la fidanzata di Payton, McAfee Westbrook (Laura Dreyfuss) e James Sullivan (Theo Germaine).

Proprio quest’ultimo è balzato agli occhi della stampa, perché unico attore transgender del cast. Theo, originario dell’Illinois, non si identifica infatti né come un uomo nè come una donna e preferisce utilizzare per sé il pronome “loro”, sebbene accetti anche l’utilizzo del pronome “lui”.

“Stavo lavorando in una caffetteria a Chicago quando un martedì mi hanno telefonato”, ricorda Germaine a proposito del provino per la serie. “La mia agenzia mi ha detto che cercavo provini registrati e che non avevano numerose informazioni sul progetto, era top secret, ma sapeva che era per la serie di Ryan Murphy su Netflix. Ho fatto le ricerche che ho potuto fare e due giorni dopo ho registrato il provino”. Pochi giorni dopo, ha ricevuto una chiamata in cui gli veniva detto che i produttori lo volevano sul set.

La scelta di Germaine, però, non è legata al suo identificarsi con un genere non binario: il personaggio di James, infatti, è identificato come un ragazzo. “E’ solo uno studente che vive la sua vita e che cerca di far vincere le elezioni”, ha spiegato. Germaine si è, inoltre, detto stupito della prova costume che ha fatto poco dopo essere stato scelto per la parte: “Per la prima volta ho capito come ci si senta ad indossare vestiti su misura”, ha detto. “Ogni giorno il mio genere viene frainteso e questo mi disturba parecchio. Mi ha stupito indossare degli abiti maschili e sentirmi a mio agio”.

Germaine sogna di poter proseguire a recitare: tempo fa fece un provino anche per la serie tv Empire. “E’ stato il mio primo provino per la tv”, ha rivelato, “e non sapevo cosa stessi facendo. E’ stato un disastro. Pensavo non mi avrebbero più richiamato”. La sua occasione, però, è arrivata grazie a Ryan Murphy.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: