Più forti del destino, il cast

Sono tre donne, le protagoniste di Più forti del destino, la nuova miniserie in onda su Canale 5 a partire da mercoledì 9 marzo 2022. D’altra parte, sia questa serie che l’originale francese da cui è tratta partono da un fatto realmente accaduto per sottolineare alcune tematiche attualissime legate alle condizioni delle donne.

Ecco che, quindi, a guidare il cast ci sono tre attrici, affiancate da numerose altre colleghe, ma anche ovviamente da alcuni interpreti uomini: insieme danno vita ad un racconto che ci porta indietro nel tempo e ricco di pathos, passione e mistero. Scopriamo insieme, quindi, il cast di Più forti del destino.

Giulia Bevilacqua è Arianna Villalba: bella, elegante, arguta, Arianna è la moglie di uno dei politici più in vista di Palermo, il duca di Villalba (Thomas Trabacchi). Nonostante conduca una vita ricca e agiata, non è felice: purtroppo il suo matrimonio l’ha delusa profondamente. Vive in un’epoca in cui le donne possono esprimere a malapena la loro opinione e trovano difficoltà nel far valere i propri diritti, persino nella sfera privata. Ha una figlia, Camilla (Chiara Cassiano), che adora e che vuole proteggere dall’atmosfera severa e opprimente che il marito Guglielmo crea in casa. Decisa a contrastare in ogni modo il consorte che la vuole sottomessa e senza libertà, si mostrerà capace di gesti potentissimi. Proverà a percorrere anche vie impervie e pericolose pur di ottenere la propria indipendenza, raggiungere una serenità sentimentale e vivere finalmente il vero amore.

Laura Chiatti è Rosalia Catalano: è la cameriera personale di Costanza, a cui è molto legata e con la quale condivide confidenze e complicità. Innamoratissima del marito Giuseppe (Giovanni Anzaldo), coltiva con lui il sogno di partire per l’America. Forse è anche arrivato il momento di realizzare un desiderio così bello, ma lei ancora non sa come comunicare alla sua cara Costanza che, dopo 15 anni di fedele servizio, la lascerà per andare dall’altra parte del mondo. A causa del terribile incidente che la coinvolgerà assieme alla padrona e ad Arianna, vedrà il proprio destino stravolto e si troverà a vivere una vita non sua, costretta in un mondo. che non riconosce, a tratti ostile, in cui dovrà imparare a muoversi e a difendersi.

Dharma Mangia Woods è Costanza Di Giusto: bella, solare, profondamente legata al padre e alla madre, promessa sposa del Marchese di Entella (Teodoro Gambanco). Entusiasta nei confronti della vita, assapora tutte le novità con la curiosità e lo stupore tipici della sua giovane età. In seguito al tragico incidente alla Mostra, che sconvolgerà tutta la sua vita, affronterà un percorso di crescita che porterà velocemente in luce un afflato femminista. Costanza realizzerà con sconcerto che persino le persone fidate, in cui crede da sempre, possono commettere degli sbagli irreparabili e svelare un volto inaspettato. Anche per questo rimarrà affascinata dalla conoscenza con l’anarchico Libero Gulì (Leonardo Pazzagli).

Loretta Goggi è Donna Elvira, Marchesa di Buonvicino: appartenente all’aristocrazia palermitana, è una donna molto intelligente, imprevedibile, lungimirante. Gli unici affetti che le sono rimasti sono l’amata figlia Margherita (Francesca Valtorta) e il piccolo Tommaso (Edoardo Boschetti), che lei intende proteggere in ogni.modo dalle angherie del tremendo genero Ferdinando (Davide Paganini). La sua esperienza di vita le permetterà di fronteggiare una situazione estremamente difficile e di affrontare il futuro con nuove e inaspettate certezze.

Thomas Trabacchi è il Duca Guglielmo Villalba: uomo potente e temibile, ritiene la moglie Arianna un oggetto di sua proprietà da cui pretende devozione e ubbidienza. Sempre in allerta, si mostrerà capace di qualsiasi gesto violento e repressivo. Custodisce un pesante segreto che riguarda il passato e che, se venisse alla luce, ostacolerebbe la sua carriera politica che lo vede candidato al Parlamento nazionale. Guglielmo crede di poter agire impunito ma i suoi sogni di potere non hanno fatto i conti con la temeraria Arianna.

Leonardo Pazzagli è Libero Gulì: bello, carismatico, gli occhi accesi di passione e di voglia di giustizia. Libero è un giovane anarchico che si batte contro le ingiustizie di una società che privilegia i ricchi e i potenti. In occasione della Mostra, assieme ai suoi compagni protesta contro le condizioni di lavoro, i salari da fame e lo sfruttamento della povera gente che si nasconde dietro alla celebrazione dell’innovazione e del progresso. Ha un animo nobile e potrà dimostrare il suo coraggio durante il terribile incendio che scoppierà alla Mostra. A causa proprio dei potenti che combatte, verrà additato come il nemico numero uno di Palermo e dovrà difendersi da un destino inesorabile e impietoso.

Francesca Valtorta è Margherita: figlia di Donna Elvira, è sposata da pochi anni con il perfido Ferdinando. Alla giovane donna è servito poco tempo per capire che unirsi in matrimonio a quell’uomo corrotto e indegno è stato il più grande errore della sua vita. Ogni volta che lo vede partire per i suoi lunghi viaggi “di piacere”, tira un sospiro di sollievo. L’unica gioia per lei è l’amore del piccolo figlio Tommaso che le riempie le giornate e il cuore.

Sergio Rubini è il Commissario Pietro Lucchesi: poliziotto integerrimo, con un profondo senso del dovere e della giustizia. Stimato e rispettato dai suoi collaboratori, è conosciuto per la sua correttezza. Non si sottrae dal contestare la condotta dei potenti della città se questa contraddice le regole basilari dell’etica e della morale. La sua strada incrocerà quella del coraggioso anarchico Libero Gulì, anche se capiremo che in realtà fra i due c’è una conoscenza precedente. Un passato li lega ed è causa di un profondo astio del ragazzo nei confronti del commissario. Pietro custodisce un segreto che riguarda proprio il giovane anarchico e che sa di non poter rivelare: riguarda una persona molto importante che lui non ha mai dimenticato.

Paolo Sassanelli è Augusto Di Giusto: impegnato in prima persona nell’organizzazione della Mostra sulle nuove scoperte tecnologiche a Palermo. È un marito devoto e un padre affettuoso. Alcune sue scelte avventate negli affari rischieranno di compromettere pesantemente l’equilibrio che ha sempre mantenuto in famiglia e lo costringeranno a stravolgere l’armonia e la serenità dei suoi affetti.

Alessia Giuliani è Matilde Di Giusto: sorella di Arianna e moglie del conte Di Giusto, è una donna che ha avuto la fortuna di sposare in gioventù l’uomo che amava e da cui è sempre stata rispettata. È molto legata alla figlia Costanza e la segue con orgoglio nel suo percorso di crescita. La lascia libera ma nello stesso tempo teme il suo spirito libero e anticonformista. L’unica cosa che spera per lei è che sia felice con il suo promesso sposo Antonio, pur sapendo che probabilmente quel giovane non le fa battere davvero il cuore. Il tragico incidente in cui Costanza verrà coinvolta, stravolgerà molte certezze di Matilde e la costringerà a rivalutare l’operato di alcune persone care.

Giovanni Anzaldo è Giuseppe Catalano: fedele cocchiere della famiglia Di Giusto. Lo conosciamo in un momento di grande euforia e speranza: il suo sogno di emigrare in America sta per avverarsi. Ha appena comprato i biglietti per la traversata e non vede l’ora di partire assieme all’adorata moglie Rosalia.

Teodoro Giambanco è Antonio Moncada, Marchese di Entella: promesso sposo di Costanza, conservatore e rigido, tratta la futura sposa con paternalistica sufficienza. Nel momento di massima difficoltà, non sarà in grado di proteggere la sua donna e si dimostrerà codardo e vigliacco.

Stefano Rossi Giordani è Saverio Mancuso: spalle larghe e sguardo intelligente, scrive per il giornale socialista “La Riscossa”. Nei suoi articoli denuncia spesso le ingiustizie generate dalla sete di potere e dagli interessi economici dei potenti della città. Impetuoso e passionale, farà battere il cuore a una delle nostre protagoniste che farà di tutto pur di vivere il proprio amore con lui e di realizzare il sogno di una vita insieme.

Davide Paganini è Ferdinando: un uomo corrotto, lussurioso e violento. Conduce una vita disordinata, trascurando la giovane moglie Margherita, figlia di Donna Elvira, e il piccolo Tommaso. Fronteggia con arroganza la suocera –che cerca di limitare i suoi eccessi– e si mostra determinato a non correggere la propria condotta, forte del fatto che, alla morte della donna, erediterà le sue fortune e il suo potere.

Altri personaggi

Chiara Cassiano è Camilla, figlia di Arianna e di Guglielmo
Edoardo Boschetti è Tommaso, figlio di Margherita e nipote di Elvira
Renato Marchetti è Patanè
Claudio Castrogiovanni è il Prefetto
Gaetano Aronica è il Questore
Francesco Meoni è Gaetano Barba
Raffaele Buranelli è il caporedattore
Luciano Miele è il sindaco Pieranni
Mariella Lo Sardo è Ersilia
Antonio Marzolla è il Capitano di Pubblica Sicurezza
Carlo Ettore è il ricettatore
Gabriele Paolocà è il proiezionista
Marta Bulgherini è la cameriera Maria
Alfredo Pea è il maggiordomo dei Buonvicino
Angelo Tanzi è il maggiordomo Filippo
Eleonora Russo è la cameriera Carmela
Teresa Luchena è la Tata Camilla
Al Bettini è un giovane anarchico
Tullia Pagano è un’anarchica
Mirko Bruno è un giornalista
Camilla Tagliaferri è una giornalista
Michele Valerio Legrottaglie è un garzone
Fabio Bizarro è Salvo a 14 anni
Michele Savoia è un fabbro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: