Nero a metà, streaming 2a puntata

Il 26 novembre 2018 è andata in onda su Raiuno la seconda puntata di Nero a metà, la nuova serie tv con protagonisti Claudio Amendola e Miguel Gobbo Diaz nei panni di due poliziotti, uno romano doc e l’altro adottato da piccolo che, nonostante le numerose differenze, si ritrovano a dover lavorare l’uno a fianco dell’altro.

La fiction, prodotta da Rai Fiction e Cattleya, in collaborazione con Netflix, è disponibile anche in streaming: a questo link la pagina ufficiale della serie tv, che ha nel cast anche Rosa Diletta Rossi, Fortunato Cerlino, Alessandro Sperduti, Margherita Vicario, Antonia Liskova ed Angela Finocchiaro. La seconda puntata di Nero a metà è già online: a questo link è possibile vedere il primo episodio, a questo link il secondo.

LEGGI ANCHE  Nero a metà, il cast

Nero a metà, trama 2a puntata

Episodio 3
Carlo (Amendola) e Malik (Gobbo Diaz) si ritrovano a investigare sul caso di una ragazza ucraina trovata morta in una valigia all’aeroporto di Roma. Nel corso dell’indagine i due mostrano di avere due approcci molto diversi: Carlo si lascia guidare dal suo intuito e dalla grande esperienza, mentre Malik è più attento ai dettagli e alle nuove tecnologie.

Alba (la Rossi), alle prese con la sua nuova vita da convivente, prova a resistere alle avances di Malik: il poliziotto non nasconde l’attrazione che prova nei suoi confronti. Carlo intuisce che il collega appena arrivato nutre una simpatia per sua figlia e non vede la cosa di buon occhio. In Commissariato, invece, per il Dirigente Santagata (Roberto Citran) è arrivato il momento di andare in pensione e dire addio alla sua squadra.

LEGGI ANCHE  Nero a metà, streaming 4a puntata

Episodio 4
Carlo e Malik indagano sull’omicidio di una suora ritrovata morta in un sexy shop. L’indagine porta i poliziotti a indagare su un gruppo di giovani ragazze ospiti della casa famiglia nella quale la vittima abitava. Il caso metterà in serio pericolo la vita di Alba, costringendo Malik a intervenire per metterla in salvo.

Nel frattempo in commissariato arriva la nuova Dirigente, Micaela Carta (Antonia Liskova), che mostra subito la sua autorità e la sua freddezza. Carlo, infine, prende atto che Cristina (Alessia Barela), la sua compagna, è stanca di vivere la loro storia in clandestinità.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: