Lo scoppiettante inizio dell’Ascoli

Il campionato di Serie B è tornato. Se è vero che il campionato di Serie A ospita ovviamente i maggiori campioni, la maggior qualità e lo miglior spettacolo possibile in termini di calcio offerto, la Serie B è la vera casa del tifo di provincia, di quel tifo che si tramanda nei borghi e nei paesi tra i colli delle regioni italiane, fatto di passaparola e fumogeni, passione e speranza.

Tutto ciò si è visto nell’occasione dell’avvicinamento a una partita già così importante, per le chiavi di questa stagione, come quella appena disputatasi tra Como e Ascoli. Nella città lombarda, l’atmosfera era rovente già dalla tarda mattinata, prima del fischio d’inizio: caldo, code chilometriche, tanti tifosi che si dirigono allo stadio a piedi e tanti che invece ascoltano già la radio in macchina in attesa delle ultime notizie, altri ancora che valutano un’ultima quale sarà la quota vincente su cui puntare la propria scommessa.

Insomma, il calcio di Serie B è la vera casa del tifoso di calcio italiano. Inoltre, per quello che si è visto in queste prime uscite stagionali del campionato di Serie B 2021-2022 non possono non essere entusiasti tutti i tifosi dell’Ascoli, che arrivano da una serie di stagioni piuttosto mediocri e deludenti da parte della compagine marchigiana.


Ebbene, questo inizio ha invece dell’inaspettato ma anche del meritato. Dopo tre partite i bianconeri sono ancora a punteggio pieno, in testa alla classifica di Serie B, insieme a Pisa e Brescia: la prima è un’altra delle grandi sorprese di questo inizio di stagione con una posizione in classifica che in teoria non le compete, ma che è spiegata dalle grandi prestazioni dell’attaccante Luca. La seconda è invece una delle grandi favorite per la vittoria finale del campionato insieme al Parma, con entrambe le squadre che si sono sensibilmente rinforzate nel corso dell’estate di calciomercato appena trascorsa.

Nove punti nelle prime tre uscite stagionali, compresa un’importante vittoria proprio in trasferta ai danni del Como, altra compagine che in estate è riuscita a inserire nel proprio organico elementi di grande valore in relazione alla categoria.

Non si sa quali possano essere i veri obiettivi dei marchigiani, ma di certo non sarà una tranquilla lotta salvezza alla luce di questo inizio di campionato così altisonante e soddisfacente, come non accadeva da anni alla squadra bianconera. Per il momento, il tecnico Sottil sta costruendo una squadra ordinata, compatta ma anche decisamente ispirata. La qualità tecnica di Bidaoui, l’esperienza di Botteghin là dietro, elementi di valore in mezzo al campo come Buchel e Fabbrini (nella posizione di trequartista con tanta licenza di libertà), senza dimenticare tanti elementi che possono anche contribuire a gara in corso come Vittorio Parigini ed Ettore Gliozzi.

 

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: