Lino Banfi tornò “Nonno Libero” su richiesta di Napolitano

Di ieri è la notizia dell’inserimento dell’attore Lino Banfi nella commissione italiana per l’Unesco. Queste sono state le parole del vicepremier Luigi Di Maio: “Ne approfittiamo per dare una notizia all’Italia che a me riempie di orgoglio: come governo abbiamo individuato il maestro Lino Banfi perché rappresenti il governo nella commissione italiana per l’Unesco. Abbiamo fatto Lino Banfi patrimonio dell’Unesco”

L’attore ha precisato che si impegnerà a rendere la figura del nonno patrimonio mondiale dell’Umanità. Al netto delle reazioni istituzionali non proprio entusiastiche e dei vari meme, non è la prima volta che la politica si occupa dell’attore.

LEGGI ANCHE  Un medico in famiglia 8: il successo della fiction dalla trama inverosimile (gallery)

Tornò in casa Martini e in “Un medico in famiglia’ quando ormai sembrava che Nonno Libro si fosse definitivamete trasferito negli Stati Uniti.

Banfi disse che sarebbe tornato nella serie su richiesta dell’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: “Mi ha  chiesto di rifarlo, e e questo mi riempie di orgoglio”.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: