Ivan Zazzaroni a Un giorno da pecora: “Ho il diritto di dire che una cosa non mi piace”

Seguici su Whatsapp - Telegram

Nella trasmissione Un giorno da pecora, su Rai Radio1, il giornalista e giurato di Ballando Con le Stelle Ivan Zazzaroni ha chiarito la sua posizione sulla bufera mediatica che lo ha colpito, dopo che, nella puntata di sabato scorso, si è rifiutato di dare un voto alla coppia di ballerini Giovanni Ciacci e Raimondo Todaro, una scelta che gli ha fatto piovere addosso accuse di omofobia e addirittura possibili richieste di interventi da parte della Vigilanza Rai.

Ho spiegato di non aver elementi di valutazione perché ho trovato fuori contesto una coppia che non ha ballato da coppia: i due ballavano singolarmente, uniti per qualche istante da una giacca. Mancava chimica, e non sono riuscito a valutarli

La scelta ha provocato aspre polemiche, tra cui quella di essere un omofobo, addirittura il senatore Pd Tommaso Cerno ha chiesto l’intervento della Vigilanza Rai. ma lui risponde:

Ho il diritto di dire che una cosa non mi piace e non la capisco. Qualche anno fa, a Giorgio Albertazzi, diedi come voto dieci all’attore ma zero al concorrente.

Ho provato a chiarire con lui (con Giovanni Ciacci, ndr) privatamente, lo spero almeno. Lui ha ‘risolto’ dicendomi simpaticamente che avrebbe voluto ballare con me a Ballando e io gli ho risposto, altrettanto ironicamente, che esteticamente e fisicamente non saremmo stati un granché

La senatrice Monica Cirinnà le ha mosso diverse accuse, ma lui rimane della sua opinione: “Monica Cirinnà non ha visto il programma e non ha ascoltato quanto ho detto

LEGGI ANCHE  Ballando con le Stelle 2018: quarta puntata del 31 marzo

La conduttrice del programma del sabato sera di Rai 1 Milly Carlucci non ha commentato, Zazzaroni afferma: “Ha capito perfettamente la mia posizione

Seguici su Whatsapp - Telegram