Imma Tataranni, i libri

La serie tv Imma Tataranni-Sostituto Procuratore, in onda dal 22 settembre 2019 su Raiuno, è tratta da una serie di libri scritti da Mariolina Venezia, Premio Campiello nel 2007 per “Mille anni che sto qui”. Nel 2009 l’autrice, che ha un passato anche come sceneggiatrice, si è cimentata con il giallo, creando il personaggio di Imma Tataranni.

Tre i libri usciti, ad oggi, che l’hanno come protagonista: “Come piante tra i sassi” (2009), “Maltempo” (2013) e “Rione Serra Venerdì” (2019). Tutti e tre i libri sono editi da Einaudi. Ecco la loro trama.

Trama di “Come piante tra i sassi”
Nella quiete di un sabato mattina, mentre Matera si prepara al rituale dello struscio pomeridiano, una telefonata raggiunge il sostituto procuratore Imma Tataranni, ma non è sua figlia Valentina. Hanno appena trovato il cadavere di un ragazzo. Ha ventidue anni, è vestito di nero con una cintura Dolce & Gabbana, mutande con l’elastico che fuoriesce dai pantaloni. Si chiama Nunzio Festa e suo padre è distrutto dal dolore.

LEGGI ANCHE  Imma Tataranni, la terza puntata

Trama di “Maltempo”
Piove. In una primavera ritardataria, la Piemme Tataranni è di pessimo umore. Mentre è in corso la campagna elettorale per le Regionali si ritrova fra i piedi una ragazza troppo intraprendente, troppo ingenua, forse mitomane. Quando la giovane scompare, Imma Tataranni comincia a vedere tutto sotto un’altra luce: se stessero tentando di incastrarla? Eccola tirar fuori gli aculei, mentre si aggira per una Basilicata che sembra la Transilvania, impantanandosi in tutti i sensi. All’inseguimento di una verità che affonda le radici nel passato si spingerà fino a Roma… stretta all’appuntato Calogiuri.

Trama di “Rione Serra Venerdì”
La dottoressa Tataranni è alle prese con un omicidio che affonda le radici nel passato. E se lei stessa avesse contribuito inconsapevolmente alla morte di Stella Gallicchio? L’indagine, oltre che negli spettacolari scenari delle Dolomiti Lucane, e nei «vicinati» dei Sassi, si svolge negli angoli bui dei suoi ricordi. In una Matera impaziente di concedersi a un turismo sempre piú invadente, un passato di miseria torna come un fantasma. Fra rampolli di nobili famiglie, ragazzini che custodiscono innominabili segreti, grotte preistoriche e villaggi abbandonati, Imma indaga fianco a fianco al maresciallo Calogiuri, che non è piú il ragazzo soggiogato dal suo carisma, e se lei diventa troppo autoritaria, arriva a ribellarsi. Improvvisamente, Imma vede in lui l’uomo, e sta per succedere l’irreparabile. Cosa ne sarà dell’amorevole Pietro, e dell’adolescente Valentina, che si comporta col fidanzato come se fossero una vecchia coppia? Cederà la dottoressa all’attrazione per il bel maresciallo, mettendo in pericolo la sua famiglia? E poi… esiste un mostro che si aggira nelle strade di Matera? Qualcuno, in ufficio, fa il furbo?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: