Freedom – Oltre il confine su Italia 1, la puntata del 22 gennaio 2021

Nuovo appuntamento per Roberto Giacobbo e Freedom-Oltre il confine: il programma di divulgazione che debuttò su Rete 4 si è spostato su Italia 1, per altre otto puntate alla ricerca di misteri e con reportage dedicati a Storia, scienza e tecnologia.

Alla guida Roberto Giacobbo, affiancato in questa edizione da Robbo, il suo gemello virtuale, in grado di raggiungere luoghi virtuali e reali, dove le telecamere tradizionali non possono arrivare. Tramite il Freedom-Track ed una carovana di auto, van, furgoni, camper, sono stati raggiunti i luoghi più interessanti dell’Italia e del mondo.

Freedom, terza puntata

Nella terza puntata, Giacobbo torna in Sardegna e la percorre da costa a costa, sulle orme di uomini vissuti in un’epoca remota, all’alba della civiltà. L’isola è conosciuta in tutto il mondo anche per le sue “torri di pietra”, i nuraghi, i monumenti megalitici tra i più grandi d’Europa, realizzati tra 3.000 e 4.000 anni fa. Ma anche se oggi ci appaiono misteriose e lontane nel tempo, le genti nuragiche non sono state le prime ad abitare questa terra: molti secoli prima, altre culture hanno popolato l’isola sarda, lasciando tracce di pietra ancora più enigmatiche, come tombe sotterranee scavate nella pietra, incisioni, altari, addirittura una grande muraglia.

La troupe di Freedom si affaccia quindi su una delle più belle terrazze al mondo: il Pincio di Roma. Quello che possiamo ammirare oggi è il frutto dell’opera dell’architetto italiano Giuseppe Valadier, che nella prima metà del 1.800 unì il colle più bello della città alla Porta Flaminia e a Piazza del Popolo, dove oltre ad un obelisco egizio sono presenti 16 sfingi, realizzando una delle più belle e prestigiose scenografie mai create per un belvedere. Giacobbo entra poi all’interno di Casina Valadier, vero gioiello del Pincio, non solo per mostrare la sua bellezza artistica, ma anche per scoprire i segreti che sono custoditi nei suoi sotterranei.

LEGGI ANCHE  Freedom - Oltre il confine su Italia 1, la puntata del 12 febbraio 2021

Le mummie, corpi conservati che sembrano sfidare e vincere la morte, affascinano da sempre. Giacobbo è al Museo de Il Cairo, in compagnia di Zahi Hawass, per mostrare quelle di tre personalità molto importanti dell’antico Egitto: una appartenente a un Faraone. Sempre con Hawass, il viaggio prosegue scendendo verso Sud, per entrare nel Museo della Mummificazione di Luxor e seguire le tracce di una leggenda: quella del mercurio rosso dei faraoni, una sostanza che sarebbe contenuta nelle mummie e che avrebbe incredibili poteri.

Di mummie, però, ne esistono molte anche in Italia. Freedom raggiunge Bonito, un paese in provincia di Avellino, per incontrare “Zio Vincenzo”, una sorprendente mummia che attira visitatori da tutto il mondo, cui sono attribuiti da secoli numerosi prodigi e miracoli.

In uno dei più bei parchi di Roma si nasconde ancora qualcosa di segreto. All’interno di Villa Ada, dopo decenni di oblio, è stato recuperato un luogo dimenticato dalla storia: il Bunker del Re. Grazie a un formidabile lavoro di recupero, questa struttura è oggi fruibile: un luogo unico, dotato di sistemi all’avanguardia e un design decisamente più “nobile” di altri rifugi. Le telecamere di Freedom entrano nella struttura, che per anni si è mimetizzata confondendosi nella vegetazione della Villa.

LEGGI ANCHE  Freedom - Oltre il confine su Italia 1, la puntata del 20 novembre 2020

Il consueto appuntamento con il Museo dell’Impossibile racconta ancora “Storie ai confini della realtà”: come quella dell’Idolo di Sumatra, uno degli inquietanti oggetti che si sono salvati da un terribile naufragio del 1947.

I reportage sono stati realizzati con strumenti di ultima generazione: macchine da presa con lenti cinematografiche; microcamere; fotocamere leggere; action cam; nove telecamere UHD -con la novità rappresentata da quella montata sul Mini-Freedom-Track-, al lavoro in simultanea con droni di ultimissima generazione, cui si aggiungono uso di AR, scanner 3D, laser, modelli a nuvole di punti.

Freedom è anche inclusione grazie alle grafiche Easy Reading, un font ad alta leggibilità per aiutare la lettura dei dislessici (oltre 700 milioni nel mondo), quale forma di attenzione e rispetto verso gli spettatori, in particolare i più giovani che vivono questa peculiarità.

Freedom, streaming

E’ possibile vedere Freedom-Oltre il confine in streaming sul sito ufficiale di Mediaset e sull’app per smart tv, tablet e smartphone, mentre da domani si potrà vedere in Guida Tv/Replay. A questo link la pagina ufficiale del programma.

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: