Eurovision Song Contest, quali sono le canzoni italiane più belle

È uno di quegli eventi che bisogna seguire in compagnia degli amici, un fenomeno a livello internazionale e una sorta di raccoglitore delle più belle canzoni attualmente presenti a livello europeo e non solo.

Stiamo facendo riferimento all’Eurovision Song Contest, rassegna che sta continuando a ottenere un grandissimo successo da tanti decenni ormai, come ben spiegato sul blog del casinò online di Betway. Un evento che ha contribuito senz’altro a lanciare un folto novero di successi, come evidenziato in una recentissima ricerca pubblicata sul blog L’insider. Diamo uno sguardo alle migliori canzoni dell’Eurovision Song Contest.

L’indimenticabile successo di Domenico Modugno

Corre l’anno 1958 e anche la manifestazione canora dell’Eurovision è agli esordi. Il big italiano che partecipa lascerà un segno indelebile su questo evento. Stiamo parlando di Domenico Modugno e della sua meravigliosa canzone “Nel blu dipinto di blu”.

È incredibile pensare come sia ancora oggi uno dei brani più venduti che hanno preso parte a questa rassegna, dopo oltre sessant’anni. È stata tradotta in più di 150 versioni in ben 30 lingue differenti ed è stata pure votata come la seconda canzone europea del secolo. Il cinquantennio dell’Eurovision è stato festeggiato proprio sulle note di questa canzone.

Gigliola Cinquetti e la sua canzone più celebre

Al fianco di Domenico Modugno, è impossibile non fare riferimento anche a quella che è stata una delle canzoni più dominanti e belle della musica italiana. Stiamo parlando del brano “Non l’ho età”, interpretato da Gigliola Cinquetti. Anche in questo caso, si tratta di un successo che ha preso parte all’Eurovision.

Una canzone amata praticamente in tutto il mondo, visto che sono state lanciate oltre 50 versioni in varie lingue, tra cui pure il giapponese, tedesco, spagnolo e francese. Tra l’altro, con il brano “Non ho l’età”, la Cinquetti ha persino trionfato all’Eurovision Song Contest, battendo tutti gli avversari nell’edizione del 1964. Anche in questo caso, si può considerare un titolo che rappresenta una colonna portante della rassegna.

Il capolavoro di Alice e Franco Battiato

Anche in questo caso, si tratta di un’altra meravigliosa canzone. Stiamo parlando de “I treni di Tozeur”, un brano che è stato realizzato da Alice e Franco Battiato, che tra le polemiche si è classificata solo al quinto posto dell’edizione del 1984 dell’Eurovision Song Contest. Eppure, questo brano è stato in grado di raccogliere, dopo la rassegna continentale, un successo impressionante un po’ in tutto il Vecchio Continente, dal momento che è finita nella top 10 di mezza Europa, inclusa persino la Scandinavia.

Basti pensare come ci sia una cover realizzata addirittura in lingua finlandese, per rendersi conto di come si tratti di un successo davvero senza tempo. Nel Vecchio Continente viene ritenuta una delle canzoni più belle, perlomeno da top 10, di tutte quelle che sono state ospitate da questo evento. Nella top ten italiana è rimasta per ben tredici settimane.

Il grande successo in tutta Europa di Toto Cotugno

L’edizione dell’Eurovision Song Contest è quella del 1990 e l’artista italiano che ottiene un successo incredibile si chiama Toto Cotugno. Il brano a cui stiamo facendo riferimento si intitola “Insieme, 1992” e ha permesso al cantante tricolore di portarsi a casa addirittura il primo posto in classifica alla rassegna continentale.

La canzone ha poi ottenuto un enorme successo in terra d’oltralpe, visto che ha venduto in Francia la bellezza di 125 mila copie, vincendo il disco d’argento. Anche nelle classifiche svizzere si piazza per tante settimane nelle prime posizioni, così come in quelle austriache e tedesche. Ci vuole veramente poco per Toto Cotugno a diventare popolare nel Vecchio Continente, con l’apprezzamento delle persone che si estende sempre di più anche verso Est, con tanti concerti che si sono tenuti in Russia, ad esempio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: