-->

Eurogames con Ilary Blasi: i giochi, le squadre e la location

Dopo tanta attesa parte, finalmente, dal 19 settembre 2019 su Canale 5, Eurogames, la rivisitazione del cult Giochi senza frontiere che vede in gara sei Nazioni europee. A condurre questa versione riveduta e corretta dello storico programma ci sarà Ilary Blasi, affiancata da Alvin, mentre per gli altri Paesi ci saranno altri conduttori e conduttrici. Yuri Chechi sarà a capo dei giudici.

Eurogames, i giochi

Ognuna delle puntate, girate a Cinecittà World a Roma, vedrà le squadre protagoniste in competizione su nove giochi, declinati sulla storia e le tradizioni delle Nazioni in gara. Di questi, tre saranno fissi e presenti in ogni puntata: il classico Fil Rouge (la cui classifica sarà svelata solo prima del gioco finale), il Pallodromo (una palla trasparente dentro la quale i concorrenti dovranno correre e affrontare un percorso a ostacoli) ed il Muro dei campioni (una parete di 13 metri, inclinata a 32 gradi, da scalare unicamente con la forza delle braccia).

Le altre sei prove cambieranno nel corso delle puntate: solo in una di queste le Nazioni in gara potranno utilizzare il jolly, che permetterà loro di raddoppiare il punteggio.

Eurogames, le squadre

Ogni puntata di Eurogame vedrà gareggiare le stesse Nazioni, ma con squadre provenienti da città diverse, per un totale di 300 concorrenti. Ecco le squadre per Nazione.

Italia: Otranto, Folgaria, Catania, San Felice e Parma
Germania: Monaco, Amburgo, Colonia, Norimberga e Berlino
Grecia: Salonicco, Sparta, Isole Cicladi, Atene e Creta
Polonia: Varsavia, Bialystok, Poznan, Gniezno e Janow Lubeske
Russia: Sochi, San Pietroburgo, Mosca, Ekaterinburg e Novosibirsk
Spagna: Aranda de Duero, Ciudad Rodrigo, Astorga, Monforte e Jaca

Eurogames, la location

Le puntate di Eurogames sono in fase di registrazione e tutte si tengono in Italia, a Cinecittà World, il parco dei divertimenti del cinema e della tv. Il parco copre un’area di oltre 8.000 mq, illuminato da 1.200 punti luce, ed è la riproduzione del Circo Massimo. Per realizzare i costumi delle varie prove, inoltre, sono stati utilizzati 4 km di tessuti, custoditi in una sartoria di 600 mq.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: