Cuori, quante puntate sono?

E’ il periodo d’oro dei medical drama in Italia: così, dopo Doc-Nelle tue mani e Fino all’ultimo battito, Raiuno propone Cuori, nuova fiction in onda da domenica 17 ottobre 2021. A differenza delle altre due serie, però, Cuori è ambientata nel passato, negli anni Sessanta, un periodo di grande energia per il mondo della medicina, che punta a fare nuove incredibili scoperte.

Ma da quante puntate è composto Cuori? In tutto, gli episodi della prima stagione della serie tv sono sedici, in onda due per serata, per otto prime serate, la domenica sera. Salvo cambiamenti di palinsesto, quindi, il finale della prima stagione andrà in onda il 5 dicembre.

Cuori, la trama

Torino, 1967. Cesare Corvara (Daniele Pecci) è il primario del reparto di Cardiochirurgia dell’ospedale “Le Molinette” e ha un grande sogno: essere alla guida dell’equipe che realizzerà il primo trapianto di cuore della storia. Per farlo ha deciso di riportare in Italia il più brillante cardiochirurgo che lui abbia mai incontrato, Alberto Ferraris (Matteo Martari). Quando il padre di Alberto muore nel ’47, Cesare prende il ragazzo sotto la sua ala protettiva.

Alberto diventa il suo pupillo e oggi è per lui come un figlio. Per compiere questa impresa oltre ad Alberto, Cesare ha deciso di far rientrare dall’America un cardiologo speciale, Delia Brunello (Pilar Fogliati), dotata di una capacità diagnostica ai limiti del soprannaturale. Cesare ha così tanta fiducia in lei che è sicuro che Delia saprà vincere le resistenze di un ambiente maschilista come quello medico. E poi confida nell’aiuto che potrà darle Alberto, per questo li mette a lavorare insieme, sicuro che le due menti più brillanti dell’ospedale sapranno supportarlo nell’impresa più importante della sua vita.

Quello che Cesare non sa è che Delia e Alberto sei anni prima stavano per sposarsi e trasferirsi a Houston, dove Delia aveva ottenuto, unica nel suo corso di laurea, una borsa di studio. Poi qualcosa andò storto e quell’amore che sembrava destinato a durare per sempre finì. Forse ritrovarsi a lavorare a stretto contatto dopo essersi tanto amati è un segno che il destino gli sta offrendo un’occasione per risolvere, una volta per tutte, quello che è stato bruscamente interrotto.

Attorno a loro c’è l’ospedale de “Le Molinette”: le suore che gestiscono il reparto e pregano affinché tutto vada sempre per il meglio, le infermiere sempre affaccendate nelle lunghe corsie e che a volte si innamorano dei medici, i pazienti che cercando distrazioni dalla monotonia della degenza si intrattengono tra racconti personali e avvincenti letture di gossip.

Coordina l’equipe medica alle dipendenze di Corvara, Enrico Mosca (Andrea Gherpelli), ambizioso capo chirurgo che sogna di prendere il posto del primario. Assieme alla moglie Elvira (Simona Nasi), donna dell’alta società torinese, forma una squadra perfetta, impegnata a tramare e a tessere relazioni che gli consentano di scalare i vertici della gerarchia ospedaliera. Ma per quanto sembri arido e ambizioso, Enrico ha in realtà un cuore semplice come le sue origini contadine. Ama ancora le stelle che da bambino guardava insieme al padre nel silenzio della campagna piemontese e cerca qualcuno capace di accoglierlo e amarlo per quello che è.

Così come cerca qualcuno che la ami la figlia di Cesare Corvara, Virginia (Bianca Panconi). Viziata e ingenua, fa di tutto per ribellarsi al destino che le è stato cucito addosso: seguire le orme del padre. Ma l’amore inaspettato per un giovane medico la farà ricredere. Tutti alle “Molinette”, prima o poi, devono fare i conti con il proprio cuore.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: