Cuori fiction, il cast (foto)

Un medical drama come si deve non può non avere un cast ben nutrito. Non fa eccezione Cuori, la nuova fiction di Raiuno in onda da domenica 17 ottobre 2021. Oltre ai tre personaggi principali, infatti, la serie ruota intorno alle vicende di numerosi altri personaggi, che scopriremo nel corso degli episodi della prima stagione.

Ecco, quindi, da chi è composto il cast di Cuori:

Daniele Pecci è Cesare Corvara: conosciuto e apprezzato dai colleghi di tutto il mondo, ha avuto la grande idea di fondare il primo reparto italiano interamente dedicato alla cardiochirurgia. Uomo straordinario, abbina all’indubbio talento nella chirurgia, la grande capacità politica di conquistare la fiducia degli altri e una visione grandiosa in anticipo sui tempi. Da alcuni anni insegue il sogno di sostituire un cuore malato con un cuore nuovo. Vuole essere il primo al mondo a eseguire il trapianto. Un traguardo che sembra irrealizzabile, pari a quello di mettere piede sulla Luna, ma che Cesare Corvara persegue con la caparbia e l’indomita passione che lo hanno condotto fin qui. Dopo la morte della moglie non ha fatto che lavorare trascurando anche la sua unica figlia, ma forse ha conosciuto qualcuno che torna a fargli battere il cuore.

Matteo Martari è Alberto Ferraris: Alberto è un giovane e talentuoso cardiochirurgo. Alla impressionante velocità di esecuzione abbina la capacità di individuare strade là dove gli altri vedono solo vicoli ciechi. Anche lui incarna perfettamente lo spirito del suo tempo in cui pratica medica e ricerca scientifica sono due elementi indissolubili. Ed è per questo che coltiva insieme al suo maestro il grande sogno del trapianto. Non è solo la gratificazione della gloria a spingerlo, ma soprattutto l’idea di poter dare un contributo decisivo alla battaglia contro la morte. Ogni giorno la sfida di Alberto è quella di forzare il limite. Soprattutto dopo aver visto morire suo padre quando era solo un ragazzo. In quel momento Corvara lo ha preso sotto la sua ala protettiva e ne ha seguito gli studi e la formazione mandandolo a studiare a Stoccolma.

Pilar Fogliati è Delia Brunello: Delia è una brillante cardiologa, forse la prima in Italia. Sicuramente la prima studentessa che per meriti accademici ha vinto una borsa di studio per specializzarsi negli Stati Uniti, a Houston, dove la cardiologia e la cardiochirurgia sono nate. In un momento in cui la medicina è una faccenda da uomini -le donne sono troppo emotive e per questo inaffidabili- lei si impone come un talento cristallino. Delia ha una peculiarità: ha quello che è chiamato “orecchio assoluto”, ovvero la capacità di riconoscere una nota senza bisogno di alcun supporto esterno. Questa dote, unita alla sua preparazione e a una dose di intuito femminile, la rendono una diagnosta formidabile.

Andrea Gherpelli è Enrico Mosca: il dottor Enrico Mosca è il capo-chirurgo dell’ospedale Molinette. È un medico estremamente preparato e rigoroso. Aiuta Cesare Corvara a guidare il reparto con efficienza e quel pizzico di rigidità che ritiene utile per mantenere ordine e disciplina. Questa carica è frutto di una lunga gavetta ed è seriamente intenzionato a proseguire nell’ascesa. Proviene infatti da un’umile famiglia di contadini e forse tutti i suoi sforzi non sarebbero bastati se non avesse conosciuto l’aristocratica Elvira De Bellis (Simona Nasi), che l’ha introdotto negli ambienti che contano. E a contatto con quell’ambiente altolocato Mosca ha iniziato a vergognarsi delle proprie origini; anche se intimamente non hai mai smesso di sentire la voce di quel bambino cresciuto all’ombra di una porcilaia che si incantava a guardare le stelle.

Bianca Panconi è Virginia Corvara: Virginia è la figlia ventenne di Cesare Corvara. Bella, ribelle, viziata senza rendersi conto di esserlo. Ha sofferto molto per la morte della madre quando era ancora una bambina. Cesare per lei è un padre troppo distante, irraggiungibile, troppo preso dall’ospedale, dai pazienti, dagli interventi, dalla ricerca. Per lei che non avrebbe voluto che sentirsi amata, il rapporto con Cesare è decisamente conflittuale. Perché in fondo lo ammira e vorrebbe essere come lui anche se ancora non lo sa. Crede di essersi iscritta alla facoltà di Medicina, perché costretta a seguire le sue orme, invece ha tutti gli strumenti per diventare un grande medico. Deve solo imparare ad ascoltare il suo cuore e smettere di sbattere capricciosamente i piedi.

Carmine Buschini è Fausto Alfieri: Fausto è lo specializzando del reparto. Serio e appassionato, sa bene di essere un privilegiato a lavorare accanto a medici del calibro di Cesare e Alberto, anche perché proviene da un mondo agli antipodi di quello del primario e soprattutto di sua figlia Virginia. Fausto è figlio di operai e non dimentica i sacrifici che i suoi genitori hanno fatto per permettergli di studiare. Così di nascosto da tutti, anche se il regolamento dell’ospedale lo vieta, una volta a settimana si reca nella fabbrica dove lavora il padre e si mette a disposizione degli operai che vogliono un controllo.

Marco Bonini è Ferruccio Bonomo: Ferruccio è uno degli anestesisti del reparto. È una simpatica canaglia: intelligente, ironico e soprattutto un grande dongiovanni. A volte si ha quasi l’impressione che abbia deciso di fare il medico per poterci provare con tutte le infermiere. E il punto è che ha quasi sempre successo. Quel mix di scanzonata ironia e sicurezza, data anche dall’abitudine a prendere decisioni importanti in sala operatoria, si rivela sempre vincente. Ferruccio però non si fa scrupoli a illudere le proprie vittime. E quando una donna gli cede le sue grazie e magari inizia a fantasticare su una vita assieme, lui diventa più sfuggente di un’anguilla. Ma forse è arrivato il momento di mettere la testa a posto.

Carola Stagnaro è Suor Fiorenza: è la colonna portante del reparto: gestisce, controlla, dispone. È la roccia su cui Cesare Corvara può contare e lei stessa nutre un’altissima stima del primario. Tanto da sospendere il giudizio su una questione spinosa per una religiosa come lei come il trapianto di cuore, verso il quale adotta un approccio molto pragmatico: se permette di salvare vite umane non può essere sbagliato. Certo l’arrivo della nuova cardiologa, con le sue minigonne, ha fatto sorgere più di un dubbio in suor Fiorenza sulla capacità di giudizio di Corvara, tanto che inizialmente impegna le consorelle in ferventi sessioni di preghiera. Ma il tutto dura giusto il tempo di conoscere meglio Delia, il suo talento e la sua bontà d’animo.

Neva Leoni è Serenella Rinaldi: Serenella è un’infermiera ferrista altamente specializzata. Non è stato facile arrivare fin lì, la sala operatoria è ancora il regno delle suore cappellone. È tanto professionale sul lavoro quanto vivace e passionale nella vita privata. Sembrerebbe avviata su un percorso ormai certo, fidanzata con un ragazzo serio con cui ha già iniziato a pianificare il futuro, ma forse è proprio la paura di impegnarsi che la porta a cedere alle attenzioni di Ferruccio.

Gaia Messerklinger è Agata Vezzani: Agata lavora come infermiera in un ospizio sperduto nella campagna piemontese, Ha un figlio, Paolo, che è costretta a crescere da sola dopo che il marito è morto improvvisamente per un problema al cuore. Quando anche suo figlio ha una piccola crisi cardiaca, decide di rivolgersi all’ospedale “Molinette”. È qui che in seguito a un incidente che la vede protagonista sul campo come infermiera, rivela la sua bravura tanto che suor Fiorenza decide di farla assumere.

Benedetta Cimatti è Luisa Ferraris: È la sorella di Alberto, più giovane di lui di qualche anno. Luisa non ha avuto una vita facile. Poco più che bambina, è stata la causa involontaria dell’incidente in cui suo padre, Mario Ferraris, perse la vita durante una gita in montagna. Un’esperienza traumatica che per Alberto è diventata la fonte della passione per la medicina, mentre a lei ha lasciato un profondo senso di colpa, una grande fragilità e un fortissimo attaccamento nei confronti del fratello. Senza di lui non avrebbe saputo cosa fare quando è rimasta incinta e il padre del bambino l’ha abbandonata. Ora vivono in due appartamenti vicini e Alberto è come un padre per il piccolo Mario. Luisa continua metaforicamente a camminare su quel ciglio e ogni minimo imprevisto rischia di destabilizzarla.

Romina Colbasso è Karen: Karen è svedese e fa la hostess, è una donna moderna, indipendente, ama il proprio lavoro che le permette di viaggiare senza mai doversi fermare. Ama sentire l’aria che scorre attorno alla fusoliera e sostiene il volo, le dà una sorta di vertigine. Un po’ come quella che ha provato quando ha conosciuto Alberto. All’inizio era poco più di una frequentazione occasionale ma piano piano, incontro dopo incontro, Karen ha sviluppato per Alberto un affetto profondo. Quando lui torna in Italia per lavorare al fianco di Cesare, Karen decide di non arrendersi a ciò che sembra inevitabile. Chi meglio di una hostess può sapere che il mondo sta diventando sempre più piccolo? Così la relazione procede, senza nemmeno troppi contraccolpi.

Laura Adriani è Eva Pellegrini: Eva è una ginecologa che lavora all’ospedale “Molinette”. È amica di Delia sin dai tempi dell’università e conosce tutto di lei. Inclusa la storia con Alberto. Ovviamente conosce la versione di Delia e non ha mai sospettato che la verità potesse essere un’altra. Ritrovare Delia in ospedale dopo tanto tempo, per lei è una gioia. Le ginecologhe non sono creature mitologiche come le cardiologhe, ma non è comunque facile doversi confrontare con un ambiente tradizionalmente maschilista.

Altri personaggi

Chiara Degani è Beatrice Dattilo
Davide Paganini è Bino
Claudia Nicolazzo è Rosa Paluan
Paolo Romano è Carlo Dattilo
Piero Cardano è Riccardo Tosi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: