Christian serie tv, il cast

E’ la prima prova da protagonista di una serie tv, per Edoardo Pesce, interprete del personaggio che dà il titolo a Christian, la nuova serie tv di Sky in onda da venerdì 28 gennaio 2022. Ma l’attore, ovviamente, non è solo: intorno a lui numerosi altri bravi interpreti sono pronti a dare vita ad una storia già definita un “supernatural crime drama”. Ecco, quindi, il cast di Christian.

Edoardo Pesce è Christian: Christian ha una quarantina d’anni, fa il picchiatore e vive con la madre malata di Alzheimer. Ambisce ad un ruolo migliore ma le sue richieste vengono costantemente ignorate dal boss della Città Palazzo. Quando sulle sue mani appaiono due stimmate e Christian resuscita miracolosamente la sua vicina di casa finita in overdose, la sua vita viene stravolta e nel giro di pochi giorni si trova a dover prendere consapevolezza di sé e del proprio misterioso potere.

Claudio Santamaria è Matteo: Matteo ha circa quarant’anni ed è un postulatore del Vaticano dai metodi poco ortodossi. Miracolato da bambino, decide di dedicare la propria vita a Dio ma i dolori e le disillusioni della vita adulta lo portano ad allontanarsi dalla fede. Se all’inizio per lui Christian non è altro che un impostore, le sue ricerche lo portano invece ad avvicinarsi ad una verità che potrebbe dare un nuovo senso a tutta la sua vita ed un nuovo corso al destino dell’umanità.

Silvia D’Amico è Rachele: Rachele ha una trentina d’anni ed è una tossica dal passato doloroso che ormai non si fa tanti problemi a prostituirsi per una dose. Quando Christian la resuscita miracolosamente da un’overdose fatale, la sua vita cambia radicalmente e lei inizia a lottare per una vita migliore e più pulita, sempre al fianco di Christian. Ma la cattiveria del mondo in cui vive e l’insondabilità del mistero di Christian non le rendono le cose facili.

Giordano De Plano è Lino: Lino ha una cinquantina d’anni ed è il boss della Città-Palazzo. Elegante, autoritario e spietato, non si fa scrupoli ad affermare continuamente il suo potere con astuzia e violenza. Forse perché quel potere se l’è dovuto guadagnare per tutta la vita, ad un costo molto alto. La rivelazione del misterioso potere di Christian mette in crisi il suo equilibrio, costringendolo nuovamente a combattere per tutto ciò che ha, dentro e fuori casa.

Lina Sastri è Italia: Italia ha circa settant’anni e da molti di questi è malata di Alzheimer. Vive in casa con Christian, che si prende cura di lei con dedizione, e occupa il tempo andando in chiesa ogni giorno. In passato Italia ha avuto un cuore grande e si è sempre dimostrata pronta ad accogliere, aiutare e comprendere. Un miracoloso risveglio le dà però la possibilità di aprire finalmente gli occhi e mettere in guardia suo figlio dai nemici più insidiosi.

Antonio Bannò è Davide: Davide ha una ventina d’anni ed è il figlio di Lino. Intelligente come il padre ma, purtroppo per lui, di animo più gentile, nutre l’aspirazione di emularne la carriera. Christian è il suo migliore amico ed il suo braccio destro nella gestione degli affari di Lino. La comparsa dei poteri non compromette il loro rapporto, almeno fino a quando Davide non inizia a sentirsi minacciato nella successione al regno di Lino e compie scelte personali che rischiano di presentargli un conto salato.

Francesco Colella è Tomei: cinico e silenzioso, Tomei ha circa cinquant’anni ed è il medico della Città-Palazzo. In fuga dal proprio passato, Tomei ha preso accordi con Lino per mascherare la sua attività medica clandestina dietro le innocue sembianze di un ambulatorio di veterinaria. Tra occultamenti di cadaveri e contrabbando di animali esotici, l’incontro con il potere di Christian gli restituisce, per un istante, la scintilla della curiosità scientifica e umana, ormai sepolta sotto anni di solitudine.

Giulio Beranek è Biondo: misterioso e senza età, il Biondo si muove nello spazio e nel tempo delle vite dei protagonisti, sfiorandoli e modificando il corso delle loro vite. Alcuni, come Matteo, vivono nell’ossessione del ricordo di quell’incontro. Altri dedicano la vita a cercarlo e combatterlo. Altri ancora, come Christian, hanno l’occasione di incontrarlo e decidere se lasciarsi guidare o meno. Scoprire e comprendere i piani del Biondo, per tutti, è la missione più difficile.

Milena Mancini è Anna: Anna ha circa quarant’anni ed è moglie di Lino e madre di Davide. Dopo anni di coma dichiarato irreversibile e causato da una vendetta tra boss ai danni di Lino, le viene regalato un risveglio miracoloso. Ma il dono si trasforma presto in sfida, alla riconquista di una vita veramente sua e di una emancipazione da un amore che adesso, a distanza di anni, sembra iniziare a soffocarla. Anche Anna scopre a sue spese che avvicinarsi al suo nuovo santo ha un costo molto alto.

Ivan Franek è Klaus: Klaus ha una settantina d’anni e da molti di questi conduce una vita isolata e nascosta. Se in passato ha dedicato la sua esistenza a combattere il male con tutti i mezzi che la vocazione sacerdotale gli ha messo a disposizione, oggi sembra dedito esclusivamente alla preghiera e al silenzio. È Matteo a rintracciarlo, costringendolo a rievocare un momento oscuro della sua vita che ora sembra tornare ad incombere sul suo presente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: