Chopped Italia: Andrea Cesaro vince il 2 ottobre 2017 (gallery)

La quarta puntata di Chopped Italia (qui la nostra recensione) è andata in onda stasera, 2 ottobre 2017, condotta da Gianmarco Tognazzi, con la consueta giuria formata da Philippe Leveillé, Rosanna Marziale e Misha Sukyas. A vincere la puntata è stato Andrea Cesaro, personal chef della provincia di Padova, che nel finale ha battuto Ophelia Kumbe, personal chef di Milano, nata e cresciuta a Xai-Xai, in Mozambico.

Andrea Cesaro, personal chef e insegnante di cucina di Montagnana, provincia di Padova, ha una cucina semplice e colorata, un misto tra tradizione e modernità. La sua infanzia è stata caratterizzata da un’ipercolesterolomia, ma di colpo con la crescita la malattia è di molto regredita: si è quindi sentito rinato perché poteva sperimentare e cucinare il cibo che non ha mai potuto mangiare a causa della malattia.

LEGGI ANCHE  Da stasera Chopped su Food Network con Gianmarco Tognazzi

Anche questa sera i quattro chef si sono sfidati in 3 manche diverse – nella preparazione di un primo, un secondo e un dolce – e in ogni manche il peggiore è stato “tagliato fuori”. Molti gli ingredienti difficili e “originali” anche in questa puntata, dalla murena nel primo, alla portulaca e alla carne di zebù nel secondo, fino alla polenta nel dolce.

A voi alcune immagini della puntata di Chopped di questa sera, vinta da chef Andrea Cesaro.

LEGGI ANCHE  Comfort Food con Misha Sukyas da oggi su Food Network
CircaDebora Marighetti
Sono una giornalista che si occupa, per passione e professione, di tv e spettacolo dal 2006. Ho collaborato con Blogo, in particolare con Tvblog.it, dal 2006 al 2012, occupandomi di news, critiche, recensioni su telefilm, varietà, game show, reality show e molto altro. Sono apparsa sporadicamente su Traveblog.it. Ho gestito il magazine musicale di Dada tra il 2009 e il 2010 e collaborato, negli anni e senza continuità, con svariati blog e settimanali. Dal 2012 sono editor di Ascolti Tv Blog.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: