Ora o mai più su Rai1: chi è Stefano Sani

Nel cast di Ora o mai più, il nuovo programma condotto da Amadeus e in onda da venerdì 8 giugno, su Rai1, troveremo Stefano Sani , uno degli otto cantanti che, dopo aver avuto successo in passato, hanno vissuto un momento di stop lavorativo. Questa è la loro possibilità di rinascita.

Stefano Sani, cantante di Ora o mai più

Stefano Sani Nato a Montevarchi, in provincia di Arezzo, il 23 febbraio 1961, Stefano Sani debutta a soli 20 anni al Festival di Castrocaro del 1981, con una canzone scritta da un giovanissimo Zucchero Fornaciari, “Un’altra atmosfera”. Zucchero si aggiudicherà la vittoria, arrivando pari merito con Fiordaliso, ma il ragazzo toscano conquista il pubblico, classificandosi terzo.

LEGGI ANCHE  Ora o mai più: Massimo Di Cataldo canta Se adesso te ne vai (foto e video)

L’anno successivo, Stefano si presenta al Festival di Sanremo sempre con un brano scritto da Zucchero, “Lisa”, che gli fa vincere il premio rivelazione dell’anno e lo fa diventare uno dei cantanti più popolari di quel periodo. Contemporaneamente, Stefano Sani inizia a condurre ‘L’Orecchiocchio’, un programma musicale di Raitre, che lo lancia anche come presentatore televisivo.

Nel 1983, Sani ritorna a Sanremo, con un brano scritto da Donatella Milani, Complimenti, che rimane in classifica per circa dieci mesi. I successi continuano, con Notte amarena e Strano sentimento, “Delicatamente due”.

LEGGI ANCHE  Ora o mai più: Valeria Rossi canta La Notte e prende 4 da Marcella (video)

Nel frattempo, Stefano alterna la carriera di cantante con quella di attore teatrale, recitando nell’opera “La Mandragola” di Machiavelli e nel musical La surprise de l’amour. Nel 2007, Sani è tornato a interpretare Lisa nella trasmissione di Carlo Conti I migliori anni, in cui venivano riproposti i brani di successo dei decenni passati.

Al vincitore di Ora o mai più sarà data una seconda occasione di rilanciare la propria carriera: un’importante etichetta discografica produrrà infatti il suo nuovo singolo, con la possibilità di essere di nuovo in vetta alle classifiche.