Gli anni (chiusi) in tasca arriva su Infinity

Infinity è una celebre piattaforma di video on demand sulla quale è possibile accedere a un ricco catalogo che conta oltre 2500 film, migliaia di episodi di serie TV e numerosi cartoni animati. Per accedere alla visione di Infinity tramite computer, smartphone, tablet e smart TV, è necessario sottoscrivere un abbonamento al costo di 7,99 euro/mese con i nuovi utenti che hanno la possibilità di provare il servizio gratuitamente per 30 giorni.

Alla sua già ampia lista di contenuti, Infinity aggiunge tre nuovi documentari che hanno preso parte a Infinity Life, l’iniziativa svolta in collaborazione con Produzioni dal Basso con l’obiettivo di promuovere nuovi talenti italiani.

Tra i documentari in questione c’è Gli anni (chiusi) in tasca, un docufilm che racconta le storie di dodici ragazzi italiani che hanno deciso di lasciare l’Italia e costruirsi un futuro lontano dalla propria casa, alla ricerca di una vita diversa, fatta di nuove esperienze o semplicemente con l’obiettivo di ripartire da un’altra parte.

Gli anni (chiusi) in tasca mette in primo piano il distacco, le difficoltà, i sacrifici, ma anche la determinazione di mettersi in gioco, le soddisfazioni derivanti dalle scelte fatte, l’orgoglio e le sfide vinte. Un documentario che racconta quello che è sempre più il destino di molti giovani italiani che sono quasi costretti a cercare una nuova vita altrove.

A firmare il documentario è Felice Valerio Bagnato che ha deciso di raccontare la storia di protagonisti diversi in città diverse (Londra, Berlino e Parigi), con un effetto finale che mira a incrociare il racconto personale che ciascuno fa di sé con l’evidenza della vita quotidiana di ciascuno.