Rocco Chinnici, su Rai 1 il film sulla vita del magistrato

Va in onda questa sera, alle 21:25 su Raiuno, Rocco Chinnici-E’ così lieve il tuo bacio sulla fronte, il film-tv con Sergio Castellitto protagonista, nei panni del celebre magistrato a cui si deve il pool antimafia che riunì tutti coloro che erano al lavoro per contrastare la criminalità organizzata.

Rocco Chinnici, il regista


Scritto da Franco Bernini e Maura Nuccetelli, e prodotto da Rai Fiction e da Casanova Multimedia, il film è tratto dal libro “E’ così lieve il tuo bacio sulla fronte” scritto dalla figlia di Chinnici, Caterina, e ripercorre le storia del magistrato, ucciso in un attentato il 29 luglio 1983. Il tutto per la regia di Michele Soavi, regista già artefice di numerose fiction di successo, come Ultimo, Nassiriya-Per non dimenticare, Questo è il mio paese e Rocco Schiavone.

Rocco Chinnici, i figli

Il film-tv si concentra in particolare sulla figura di Caterina (Cristiana Dell’Anna), ma Rocco Chinnici ebbe anche altri due figli, Elvira (Virginia La Tella) e Giovanni (Luigi Imola). Furono proprio loro due tra i primi ad accorrere sul posto dell’attentato.

Rocco Chinnici, la biografia


La storia parte proprio dal giorno dell’attentato e, tramite la decisione di Caterina di rifugiarsi in una casa di campagna a San Ciro, ripercorre la vita di Chinnici attraverso gli occhi della figlia. L’azione si sposta così al 1972, quando la giovane era all’ultimo anno di liceo. Quando un’amica muore per overdose, suo padre inizia a girare nelle scuole per sensibilizzare i giovani sull’argomento, diventando il primo magistrato ad uscire dalle aule di tribunale. Un gesto che contribuisce a convincere Caterina a diventare anche lei magistrato.

LEGGI ANCHE  E' così lieve il tuo bacio sulla fronte - Rocco Chinnici, il film-tv su Rai 1 il 23 gennaio

Uditrice di Paolo Borsellino (Bernardo Casertano), Caterina deve avere a che fare con un padre che è solito infrangere gli schemi, anche quando diventa Capo dell’Ufficio Istruzione. Capisce, infatti, che c’è bisogno di unire le forze per sconfiggere la mafia e forma quello che poi diventerà il primo “pool antimafia”, di cui farà parte anche Giovanni Falcone (Paolo Giangrasso).

Il pool, tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta, porta avanti delle indagini che aprono nuove piste e ricostruiscono gli agganci tra organizzazioni criminali e politica. Il suo lavoro non gli impedisce di preoccuparsi per Caterina che, intanto, ha deciso di restare in Sicilia e di andare a lavorare per la Procura di Caltanissetta, la seconda più a rischio nella Regione. Qui, la giovane conosce Manlio Averna (Alessandro Cosentini), di cui si innamora e che entra a far parte della famiglia.

LEGGI ANCHE  La gaffe clamorosa: Costanzo recensisce Rocco Chinnici in anticipo

Il lavoro di Chinnici, intanto, lo mette sempre più a rischio, tanto da dover rinunciare alla casa di campagna di San Ciro. Da quel momento, con le minacce che aumentano, la sua vita si divide tra casa ed il Palazzo di Giustizia. Nonostante la moglie Tina (Manuela Ventura) gli chiede di trasferirsi, Rocco decide di restare a Palermo. Quando a settembre del 1982 Carlo Alberto Dalla Chiesa viene ucciso in un attentato, Chinnici capisce che il prossimo sarà lui, e che ha poco tempo per completare le indagini che potrebbero portare ad arresti eccellenti.

La figlia, intanto, riceve la proposta di lavorare ad un’indagine di mafia. La ragazza si confronta con il padre, che le dice che rifarebbe tutto da capo, nonostante le minacce. Mentre pensa a tutto questo, Caterina prende così la sua decisione: accettare l’incarico e continuare il lavoro del padre.

Rocco Chinnici, streaming

E’ possibile vedere Rocco Chinnici in streaming sul sito ufficiale della Rai, mentre da domani sarà possibile vederlo nella sezione Guida Tv/Replay e Fiction.