Brunori Sas parla del suo programma su Raitre: “Mi interrogherò su dei macrotemi”

In occasione della sua ospitata a Deejay Chiama Italia (che da oggi ha ripreso ad andare in onda anche in tv, su Deejay Tv), Brunori Sas ne ha approfittato per dare qualche anticipazione sul nuovo programma che lo vedrà protagonista a marzo su Raitre.

Brunori Sa è il titolo della trasmissione che, in cinque puntate, vedrà il cantautore girare per il nostro Paese in cerca di storie appassionanti e che possano aiutarlo a dare risposta ad interrogativi non banali:

“E’ una trasmissione che ha la pretesa poco ambiziosa di interrogarsi su tematiche su cui l’umanità si è sempre interrogata senza mai venirne a capo, in meno di un’ora (ride, ndr). E’ una trasmissione itinerante: mi muovo da casa mia, casa Sas, e vado in giro ad interrogarmi su alcuni macrotemi”.

Proprio dei temi principali saranno al centro di ogni puntata:

“Brunori sa di non sapere, come un novello Socrate, ed interroga gli ospiti sulla casa, il lavoro, la salute, le relazioni e la spiritualità”.

Il programma prevederà due ospiti per ogni puntata, che il cantante raggiungerà in modo insolito:

“Faccio questo viaggio con un armadio teletrasporto per arrivare direttamente nei posti. Non parlo dell’ospite, ma con l’ospite, del tema che tratto. Ci saranno cantautori musicali della mia generazione”.

“E’ stata un’esperienza straordinaria”, ha spiegato a Linus e Nicola Savino, “sono stato in giro tantissimo, mi ha arricchito molto, siamo andati in cerca di storie particolari che raccontano, sostanzialmente, com’è questa società liquida. Il tema della trasmissione è come sono cambiati questi temi che per i nostri nonni erano ‘solidi’”.

Brunori ha anche ammesso che, ora, guarda la tv “in maniera diversa: è molto difficile, soprattutto mantenere un tono spontaneo”, e poi ha rivelato da chi sia arrivata l’idea di portarlo in tv:

LEGGI ANCHE  Brunori Sa: puntata 15 aprile 2018

“L’idea è venuta a Daria (Bignardi, ex direttore di Raitre, ndr). Per quanto riguarda le idee c’è stata carta bianca. Non so se ha lasciato per dare la patata bollente a qualcun altro!”.

[Foto tratta dal sito di Radio Deejay]