Advertisements
Advertisements

Liberi Sognatori, la fiction d’impegno civile dal 14 gennaio su Canale 5

Annunciato da tempo, è finalmente stata resa nota la data di messa in onda di Liberi Sognatori, la serie antologica composta da quattro film-tv e prodotta dalla Taodue che Canale 5 manderà in onda dal 14 gennaio, e quindi la domenica (come la sua ultima produzione trasmessa, ovvero Rosy Abate-La serie) dalle 21:10.

Liberi Sognatori è una serie che vuole raccontare le storie di quattro persone, diventate simbolo del coraggio e del sacrificio, tra gli anni Settanta e gli anni Novanta. Come nella tradizione delle serie della casa di produzione di Pietro Valsecchi, l’idea è quella di raccontare anche e soprattutto al pubblico più giovane le storie di persone che sono state protagoniste della nostra Storia più recente. Ogni film-tv, quindi, avrà un cast d’eccezione, sempre differente l’uno dall’altro.

Liberi sognatori, A testa alta-Libero Grassi

A testa alta, in onda il 14 gennaio, racconterà la storia di Libero Grassi (Giorgio Tirabassi), imprenditore di Palermo che si oppose al Pizzo, decisione che lo portò alla ribalta nazionale, al punto da essere ospite di Michele Santoro a Samarcanda. Il 29 agosto 1991, però, Grassi fu ucciso. Al suo funerale parteciparono migliaia di persone. La regia di questo film-tv è di Graziano Diana.

Liberi Sognatori, Delitto di mafia-Mario Francese

Il 21 gennaio andrà in onda Delitto di mafia, con al centro la vicenda del giornalista Mario Francese (Claudio Gioè), cronista del “Giornale di Sicilia” che prima di tutti aveva iniziato a raccontare l’ascesa della mafia in Sicilia, a partire dagli appalti di Riina e Provenzano per la diga Garcia. Per questo, fu ucciso nel gennaio 1979. Il film-tv racconta anche il lavoro del figlio Giuseppe (Marco Bocci) per cercare di riaprire le indagini sull’omicidio del padre. La regia è di Michele Alhaique.

Libero Sognatori, La scelta-Emanuela Loi

Il 28 gennaio sarà la volta de La scelta, con protagonista Emanuela Loi (Greta Scarano), una degli agenti della scorta di Paolo Borsellino vittima dell’attentato nei suoi confronti del 19 luglio 1992. All’età di vent’anni si era arruolata, interessandosi poi al mondo delle scorte. La regia è di Stefano Mordini.

Liberi Sognatori, Una donna contro tutti-Renata Fonte

L’ultimo film-tv, Una donna contro tutti, in onda il 4 febbraio, sarà dedicato a Renata Fonte (Cristiana Capotondi), assessore e consigliere comunale di Nardò, che si è battuta contro la corruzione dilagante, per cui fu uccisa il 31 marzo 1984, a causa di quei valori per cui aveva deciso di diventare amministratrice e cercare, così di migliorare il proprio paese, dividendosi tra il suo ruolo di madre e quello di personaggio pubblico. La regia è di Fabio Mollo.

Advertisements