Advertisements
Advertisements

Report: anticipazioni 18 dicembre 2017

Stasera, 18 dicembre, in prima serata su Rai3 tornerà Report con una nuova puntata, condotta come sempre da Sigfrido Ranucci. Molte inchieste interessanti anche quelle di quest’oggi, a partire da l’inchiesta Un buco nell’acqua, sui problemi idrici del nostro paese: questa estate i rubinetti di molti italiani sono rimasti a secco, mentre gli agricoltori hanno avuto difficoltà a irrigare, con danni per centinaia di milioni di euro. Secondo il Cnr, la scorsa estate è stata la più secca degli ultimi duecento anni. Solo un caso eccezionale? Probabilmente no.

Nell’ultimo secolo la temperatura globale è cresciuta di un grado e i dati sulle precipitazioni dimostrano che le estati sono sempre più lunghe e secche. L’acqua, insomma, è diventata una risorsa scarsa: non ce ne è abbastanza per tutti. Siamo pronti ad affrontare questa emergenza?

Nell’inchiesta Goccia a goccia si parlerà nello specifico del caso di Israele, che, tra tecniche irrigue all’avanguardia, riuso della stragrande maggioranza delle acque reflue in agricoltura, giganteschi impianti per la desalinizzazione e una lotta senza frontiere alle perdite della rete, ha più acqua di quanto ne consumi, nonostante il clima arido, la continua crescita demografica e l’ambizione mai sopita a conquistare l’autosufficienza alimentare. In Italia, invece, di acqua ce ne sarebbe, ma ne sprechiamo una quantità spropositata, soprattutto in agricoltura…

L’inchiesta Il doppio fondo proseguirà il filone dei Paradise Papers, l’archivio della società di servizi legali off-shore Appleby. Questa volta, dai paradisi fiscali del mar dei Caraibi affiorano carte riservate che gettano una luce nuova sulla vicenda del polo industriale Electrolux di Scandicci, vicino Firenze, che nel 2008 decise di convertire la produzione da frigoriferi in pannelli solari, ma l’accordo con la nuova società fallì. Cosa accadde veramente? Quanto erano solide le garanzie finanziarie a cui tutti avevano dato credito?

E ancora, in Storie di sfruttamento e cipollotti, si parlerà del mondo della logistica in Veneto, in particolare di Padova, del magazzino della Gottardo, dove si stoccano i prodotti di Acqua&Sapone e Tigotà: sei mesi fa la Procura emette quattro misure cautelari per la gestione in stato di schiavitù dei facchini. Ma il Veneto è soprattutto grande distribuzione organizzata: un’indagine nella filiera dei supermercati dell’alimentare, per raccontare il carico di sfruttamento e di illegalità che appesantisce la frutta e la verdura che ogni giorno finisce nelle nostre case.

Per lo spazio dedicato al Com’è andata a finire?, si tornerà sull’inchiesta Telescrocco, sugli editori che avevano piazzato i loro ripetitori sopra alla seconda Torricella Massimiliana di Verona, violando il vincolo di tutela che la sovrintendenza per i beni storici e culturali aveva posto sul monumento asburgico. La torre è stata sequestrata.

Infine, l’inchiesta La nave va si occuperà delle navi da crociera allontanate da San Marco. Clini e Passera l’avevano detto nel 2012, con un decreto firmato due mesi dopo la tragedia della Costa Concordia e pensato per evitare la pratica dell’”inchino”. Da allora, davanti alla basilica del santo protettore sono passate tremila navi da crociera…

Appuntamento con la puntata di Report stasera, 18 dicembre, alle 21.15 circa su Rai3.

Advertisements
CircaDebora Marighetti
Sono una giornalista che si occupa, per passione e professione, di tv e spettacolo dal 2006. Ho collaborato con Blogo, in particolare con Tvblog.it, dal 2006 al 2012, occupandomi di news, critiche, recensioni su telefilm, varietà, game show, reality show e molto altro. Sono apparsa sporadicamente su Traveblog.it. Ho gestito il magazine musicale di Dada tra il 2009 e il 2010 e collaborato, negli anni e senza continuità, con svariati blog e settimanali. Dal 2012 sono editor di Tv(in)Diretta.