Advertisements
Advertisements

Camera Café – Il mondo nuovo: buone idee, ma manca qualcosa. Rivedi gli episodi

Sono andati in onda ieri i primi tre episodi di Camera Café – il mondo nuovo. Per la sitcom con Luca e Paolo si tratta della sesta stagione, la prima su Rai 2.

Nel primo episodio – Il mondo nuovo – la vecchia guardia, con Luca e Paolo in testa,  torna in ufficio e trova l’area relax rivoluzionata, con tanto di cestini per la differenziata. Ma la novità è la macchinetta, che è moderna e offre novità come il “frappuccino”. Dunque, i vecchi seguono la vecchia macchinetta in cantina, e iniziano a – come ai vecchi tempi – “rompere i maroni alla direzione”.

Nel secondo episodio arriva la delegazione della Feidan, la multinazionale cinese che ha comprato l’azienda.  Il luogo comune è che i cinesi – gli asiatici in generale – si somiglino fra loro, ma qui la delegazione cinese riproduce le caratteristiche fisiche e le situazioni dei protagonisti:  dal “lancio del Silvano, alla bottiglietta di grappa, alla cacciata di Pippo in bagno, sino alla versione cinese delle canzoni dei Pooh.

Nel terzo episodio – “Minuscola Betty“- un grande classico ed un nuovo personaggio: Lyn, la moglie del presidente cinese, rovina tutte le canzoni dei Pooh. In questo episodio, riecco Roby Facchinetti (per l’occasione Facchinelli)  che s’indigna  per un video nel quale Paolo viene costretto a cantare con testi errati, ma poi si adegua.

E’ ancora presto per dare giudizi dopo anni di oblio, e forse lo spettatore dovrà abituarsi al nuovo mondo. Bene – fra i nuovi – Serena Autieri, come sempre bella e capace. Presto arriveranno gli episodi nei quali – Paolo è il primo indiziato – verrà atta la corte alla dottoressa Corte. Va detto però che pur essendo  le idee buone, manca qualcosa dal punto di vista autorale: sono  emerso qualche stacco di troppo, dialoghi  non del tutto immediati  e qualche carenza dal punto di vista umoristico. Manca Gabardini?

Su Rai Play potete rivedere i primi episodi della sesta stagione di Camera Café

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Advertisements