Advertisements
Advertisements

Solidarietà a Cruciani e selfie con un salame su Facebook: Luca Bizzarri censurato

Luca Bizzarri ha voluto solidarizzare col conduttore de La Zanzara Giuseppe Cruciani scattandosi una foto con un salame, poi pubblicata su Facebook.

Cruciani – per quei pochi che ancora non lo sapessero – venerdì scorso è stato aggredito da esponenti del Fronte Animalista. Dopo diverse provocazioni avvenute nei giorni precedenti, Cruciani venerdì  era sceso dagli studi di Radio 24 per vedere da vicino i contestatori, ma lo aveva fatto con un salame in mano.

Lui ha sostenuto: “Il salame non l’hanno visto, volevano menare e basta“. Ad ogni modo, l’attore genovese ha pubblicato la foto  con questo messaggio: “Solidarietà al compagno Cruciani dopo la barbara aggressione di stampo fascista subita. Libera finocchiona in libero stato”.

Una volta rimossa la foto, l’ex conduttore de Le Iene ha così reagito: “Cose che ho imparato.
Su Facebook puoi:
Mandare a cagare
Dare del coglione
Fotografarti il culo
Provarci con le ragazzine
Provarci con i ragazzini
Fotografarti le tette senza i capezzoli
Negare l’olocausto
Dare del ciccione
Dire che però Mussolini
Minacciare di morte
Bullizzare i compagni che poi si lanciano dalla finestra
Dire che però sti zingari…
Recuperare Stalin
Tritare le palle a sconosciuti
Offendere la Preside
Sputtanare l’ex
Condividere simpatie naziste
Invadere il Brasile
Ma se pubblichi una foto con un salame in braccio te la tolgono perché “non rispetta gli standard della comuni
tà””.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Advertisements