Advertisements
Advertisements

Non è stato mio figlio, da stasera la fiction su Canale5

Parte questa sera, 15 marzo, la nuova fiction di Canale5 Non è stato mio figlio, una produzione RTI, prodotto da Ares Film Srl, che vede protagonisti Stefania Sandrelli e Gabriel Garko, affiancati da Adua Del Vesco, Massimiliano Morra, Aurore Erguy, Bruno Eyron, Giorgio Lupano, Eric Roberts, Roberta Giarrusso, Anna Favella, Anna Galiena e molti altri. La regia è di Alessio Inturri e Luigi Parisi. La fiction sarà in onda questa sera, domani 16 marzo e poi il 22 e 23 marzo in prima serata. Dalla quinta puntata – delle 8 totali – l’appuntamento resterà al martedì.

Vediamo la trama della fiction. La storia è ambientata in una cittadina di provincia ai giorni nostri e racconta la vita della ricca famiglia Geraldi, proprietaria di un rinomato pastificio, all’apparenza unita e felice. La matriarca, Anna (Stefania Sandrelli), rimasta vedova prematuramente, ha mandato avanti l’attività e cresciuto tre figli con amore e dedizione.

Il maggiore Andrea (Gabriel Garko), a capo dell’azienda, ha rinunciato alla sua giovinezza per supportare la madre e occuparsi dei due fratelli più piccoli, Magda (Aurore Erguy), madre di Barbara (Benedetta Gargari), avuta giovanissima da una relazione sbagliata, e Roberto (Massimiliano Morra), sposato con una donna più grande, Alina (Roberta Giarrusso), già madre di una bimba, Carlotta (Aurora Giovinazzo).

Compongono il quadro familiare anche lo zio Giovanni (Eric Roberts), maturo viveur sempre a caccia dell’affare della vita, Federico Galletti (Giorgio Lupano), vice di Andrea e suo amico d’infanzia, e la fedele governante Carmela (Francesca Nunzi). La famiglia Geraldi è attraversata da tensioni sotterranee, piccole gelosie e insoddisfazioni che vengono spesso celate ad Anna. Tutto si complica quando Barbara, la figlia di Magda, si suicida durante la sera del compleanno della nonna.

Andrea è fidanzato con Rebecca (Anna Favella), figlia di Marilda Mari (Anna Galiena), una donna arrogante ed arrivista, ma, profondamente insoddisfatto della sua vita e della sua relazione, inizia a frequentare un ambiguo locale, il Bimbastar, e instaura una torbida relazione con la spogliarellista Gina (Daria Baykalova). Andrea, in realtà, è innamorato di Nunzia Verderame (Adua Del Vesco), che balla nel locale per sostenere la famiglia sul lastrico dopo il fallimento ed il suicidio del padre che lavorava proprio per i Geraldi.

Andrea non si perdona la morte dell’uomo ma Nunzia rifiuta sempre il suo aiuto. Pochi giorni dopo la morte di Barbara, qualcuno fa pervenire ad Anna la foto di un neonato, figlio della nipote suicida di cui non si conosce l’identità del padre. La notizia porta Anna a rivolgersi al commissario Lanci (Stephan Kafer).

Ma c’è anche un’altra persona decisa a scoprire il perché dell’inaspettata morte di Barbara: è Pietro Mascelloni (Bruno Eyron), il padre, che rientra dopo anni di assenza, temendo che il responsabile della morte della figlia sia da ricercarsi nel suo passato criminale…

Advertisements