Advertisements
Advertisements

The Apprentice del 25 settembre 2012: eliminati Maria Elena Caruso, Beatrice Orlando e Stefano Di Dio. Ritirata Marcella Gamba (gallery)

E’ terminato anche il secondo appuntamento con The Apprentice, il talent show sul mondo business con protagonista Flavio Briatore e alcuni aspiranti manager che si stanno sfidando in una gara all’insegna dell’inventiva e dello spirito d’iniziativa. Gli eliminati della serata sono stati Maria Elena Caruso, Stefano Di Dio e Beatrice Orlando (quest’ultima buttata fuori nonostante la vittoria della sua squadra). A causa di motivi personali ha abbandonato il programma anche Marcella Gamba, l’assicuratrice 39enne della provincia di Brescia.

La prima puntata ha visto i concorrenti alle prese con l’ideazione di un giocattolo presso la Giochi Preziosi e della successiva campagna marketing. Ad avere la meglio è stato il team Lux, capitanato però non da una ragazza, ma da Enrico Perone a causa di un “rimescolamento delle carte” voluto da Briatore. Grazie ad un “orango da combattimento” la squadra si è guadagnata il favore di Briatore e compagnia, condannando all’eliminazione la team leader de Il Gruppo, Maria Elena Caruso, che aveva ideato una banalissima valigetta-trucco per bambine.

Nel secondo episodio della serata i due team si sono recati al Franciacorta Outlet Village, dove hanno acquistato dei capi in conto vendita dai negozi per un totale di 10mila euro e hanno tentato di rivenderli (allo stesso prezzo dei negozi) ai potenziali acquirenti del centro, ogni team in un apposito stand. La prova ha reso necessaria l’individuazione di uno specifico target di riferimento e di capi appetibili.

Ad avere la peggio è stata la squadra capitanata da Alberto Belloni, dalla quale è stato eliminato il filosofo Stefano Di Dio, parso completamente “spaesato”. Nonostante si sia aggiudicata la vittoria, anche la team leader dell’altro gruppo, Beatrice Orlando, è stata eliminata da Briatore a causa di errori madornali in ogni fase della prova.

I due episodi di questa sera sono stati molto più ritmati di quelli dell’esordio. Il programma ha apportato alcune modifiche alla fase del “board”, prima troppo lunga e con più chiacchiere del necessario. Questo semplice accorgimento ha reso il programma più scorrevole e piacevole da guardare. Il nostro giudizio, rispetto alla settimana scorsa, è decisamente positivo.

Advertisements