Advertisements
Advertisements

Fabio Fazio sperimenta Che tempo che fa al lunedì. Con Roberto Saviano

Stagione alle porte per Fabio Fazio. E per lui sarà un’annata difficile da dimenticare, tra un Festival di Sanremo da organizzare e un Che tempo che fa giunto alla sua decima edizione al massimo del suo splendore, con ascolti record e un successo che sembra inarrestabile. Da questa stagione, lo show più seguito del weekend sarà però destinato a cambiare le abitudini dei suoi telespettatori.

Nuovi giorni di messa in onda: la trasmissione, che prenderà il via domenica 30 settembre, non andrà più in onda in sabato e la domenica nell’access prime time. Verrà mantenuto l’appuntamento del dì festivo, che avrà come sempre in conclusione l’intervento di Luciana Littizzetto, mentre l’appuntamento del sabato è stato posticipato al lunedì tra le 21 e le 22.30, in un orario piuttosto complesso e in una serata, quella del lunedì, in cui Rai3 storicamente zoppica.

Un esperimento che sembra dimostrare che la rete ha imparato qualcosa dall’esperienza di due anni fa, quando Fabio Fazio, insieme a Roberto Saviano, ha fatto fare alla terza rete Rai il pieno d’ascolti superando i 9 milioni di spettatori e oltre il 30% di share con Vieni via con me. E proprio Saviano sarà uno dei protagonisti nella nuova puntata del lunedì; la sua presenza è stata infatti confermata dal conduttore ad un intervista rilasciata a TV Sorrisi e Canzoni, che ha dichiarato che lo spazio per lo scrittore, quando lo stesso vorrà intervenire, è garantito. Sarà invece assicurata la presenza in ogni puntata di Massimo Gramellini, oltre alla confermatissima Filippa Lagerbäck.

L’appuntamento del lunedì non è comunque previsto per tutta la stagione: si tratta di un esperimento che durerà tre mesi. E noi non abbiamo grossi dubbi sulla sua buona riuscita.

Advertisements