Advertisements
Advertisements

Le Iene e il questore che parcheggia in divieto di sosta (video e gallery)

In queste ultime settimane si è parlato molto del sindaco Marino e della sua auto e i permessi scaduti. Se a Roma quindi si parla dell’autovettura del sindaco, a Pescara invece si parla di quella del questore. È questa l’incredibile storia, più interessante di un giallo, che ci è stata proposta nella puntata de Le Iene Show, il programma di Italia1, andata in onda questa sera, mercoledì 19 novembre.

L’inviato Matteo Viviani si è recato nella città abruzzese per cercare di ricostruire quanto accaduto: la storia inizia quando un vigile urbano di nome Claudio, fa rimuovere tre auto in divieto di sosta. Tra queste, scoprirà poco dopo, c’è una mercedes di proprietà del questore che, non trovando più la sua auto dove l’aveva lasciata, chiama il comandante dei vigili che, a quanto pare dalle dichiarazioni dei testimoni, mette a disposizione un auto di servizio e fa accompagnare il questore a riprendere il proprio mezzo senza però pagare la multa che invece, successivamente, pagheranno gli altri normali cittadini.

In tutto questo a farne le spese è Angelo che all’inizio di tutta questa vicenda aveva cercato di aiutare l’amico e collega Claudio. Il malcapitato rischia fino a quattro anni di carcere e, sia lui che i colleghi, sono stati “retrocessi” nel loro lavoro. Il tutto per aver svolto il proprio mestiere.

Per vedere il video completo del servizio andato in onda questa sera, 19 novembre 2014, potete cliccare questo link

Advertisements