Advertisements
Advertisements

Le Iene shock: bambini in vendita in India (video e gallery)

Una scoperta involontaria davvero sconvolgente per Le Iene Show. L’intenzione iniziale del programma di Italia1 era quella di andare ad indagare nel mondo dei cosiddetti uteri in affitto, una pratica legale (e costosa) in molti stati del mondo – non in Italia -, con rigide regole sanitarie. Ma ci sarebbe uno stato nel quale, a fronte di costi di molto inferiori, spesso le cliniche tendono a “chiudere un occhio”: l’India.

E’ toccato a Mauro Casciari recarsi in India per raccontare al pubblico che cosa avviene. Ed è lì, mentre la troupe girava il servizio, che è incappata in qualcosa di davvero inaspettato: ci sono dei posti in cui si può tranquillamente bypassare la pratica dell’utero in affitto, comprando un bambino già venuto al mondo, addirittura di tre o quattro anni.

Sono le famiglie stesse a disfarsi letteralmente dei figli, in cambio di cifre che vanno dai 2mila ai 6mila euro circa, a seconda dell’età. A queste famiglie non interessa il futuro dei figli: potrebbero essere cresciuti da persone perbene, come finire a prostituirsi o essere uccisi per il traffico organi. Loro si limitano a venderli, per i documenti e il resto si devono arrangiare gli acquirenti.

E’ una pratica molto comune, hanno spiegato alcuni giornalisti del posto, e la polizia ne è cosciente. Ma in un paese grande e povere come l’India, dove milioni di persone non hanno di che vivere, la vendita di bambini è la conseguenza “naturale” di questa povertà. Davvero terribile.

Se volete vedere il video completo del servizio andato in onda stasera, 29 ottobre 2014, potete cliccare questo link.

Advertisements