Advertisements
Advertisements

Le Iene Show 2014/2015 al via: anticipazioni prima puntata

La nuova edizione de Le Iene Show sta per partire su Italia1. Da questa sera, mercoledì 17 settembre 2014, torneranno in onda Ilary Blasi, Teo Mammucari e la Gialappa’s Band – Giorgio Gherarducci, Marco Santin e Carlo Taranto – e i tanti inviati dello storico programma della rete giovane Mediaset. Una trasmissione tanto elogiata per servizi impegnati, paragonabili (se non superiori) a quelli del servizio pubblico, quanto criticata per una certa imparzialità mostrata verso taluni degli argomenti trattati.

Le Iene hanno purtroppo perso uno degli inviati più apprezzati, Pablo Trincia (passato a La7 per Servizio Pubblico), ma hanno nel proprio arco parecchie frecce da lanciare già in questa prima puntata. Vediamo alcune anticipazioni di quanto sarà trasmesso.

Potremo vedere un reportage esclusivo di Giovanna “Nina” Palmieri, che viene ospitata per una settimana da una famiglia palestinese che vive nella Striscia di Gaza. Nina condivide la loro casa, trascorre con loro ogni minuto della sua giornata e documenta le difficoltà, i rischi, la precarietà che caratterizzano la vita quotidiana di questa famiglia di 11 persone che, recentemente, ha visto morire un familiare sotto i bombardamenti.

Sarà poi intervistato un reduce della guerra civile siriana, Ammar Bacha, cittadino siriano di 37 anni che vive in Italia da 13 anni. Nel 2012 Ammar è partito per la Siria per combattere contro il regime di Assad, ma nel 2013 è stato costretto a tornare in Italia perché ferito ad una gamba da una mitragliatrice. Su segnalazione dell’Antiterrorismo, ad Ammar sono stati ritirati i documenti, in quanto “potenziale reclutatore di guerriglieri”.

Mauro Casciari si occuperà poi di un argomento più frivolo, i siti di previsioni meteo. Sono attendibili o no? Casciari ha monitorato per alcuni giorni, su un campione di 3 città (Milano, Roma, Palermo), i sette siti più consultati, esaminati su previsioni a breve e lungo termine. Chi vincerà il “campionato del meteo”?

Inoltre sarà mostrato servizio di Filippo Roma sull’assistenza ai malati di Sla, malattia neuro degenerativa che oggi colpisce decine di migliaia di persone in tutto il mondo. Quest’estate si è parlato molto dell’Ice bucket challenge, la catena di docce gelate e donazioni per i fondi alla ricerca sulla Sla. Anche il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e il Presidente del Consiglio Matteo Renzi non si sono sottratti a questa iniziativa.

Le Iene si sono chieste se, dato che il 21 settembre è la giornata nazionale per la Sla, il Ministro della Salute e il Presidente del Consiglio, dopo aver fatto la doccia gelata, faranno qualcosa di più urgente e concreto per i malati di Sla.

Advertisements