Advertisements
Advertisements

Valeria Marini a Quinta Colonna, ennesima serata trash fra urla e insulti

Da più parti accusato di essere un talk show populista e improponibile, lunedì 17 Marzo 2014 Quinta Colonna ha reagito sfoderando finalmente un’ospite autorevole: Valeria Marini. Nessuna ironia, sia chiaro: accanto a personaggi che rispondono ai nomi di David Parenzo, Gianluca Buonanno e Daniele Martinelli, la showgirl sarda (presente però in veste di “imprenditrice”) non ha sfigurato e ha rischiato quasi di fare un figurone.

In una puntata ad altissimo tasso di trash, con liti ed urla quasi ininterrotte, Valeriona è risultata perfino la più sobria della compagnia. Innanzitutto si è difesa con un certo aplomb dalla signora che in collegamento dalla piazza di Como le ha rinfacciato “Ehi bella gioia! Ti lamenti per esserti alzata presto stamattina ma io lo faccio da dodici anni!”, rispondendole: “Signora la capisco, ma lei non mi critichi perché non sa niente di me”.

Dopodiché si è trovata a fronteggiare gli attacchi di Daniele Martinelli (ex Movimento 5 Stelle) e Gianluca Buonanno (Lega Nord). Martinelli l’ha accusata di non essere credibile come imprenditrice perché per lei è solo un “passatempo”. Buonanno le ha urlato: “Mi dica quanto costa un chilo di pane o un litro di latte! Lei vive in Piazza di Spagna eppure vuole farsi vedere dalla parte del popolo!”.

Da qui in poi la situazione degenera, tutti urlano di tutto mentre Buonanno ripete il concetto del pane e del latte un’altra decina di volte. La Marini: “Io non le do la risposta! Non voglio darle la soddisfazione! E la casa l’ho comprata col mutuo!”. Buonanno: “Non risponde perché non lo sa! Lei neanche le castagne in Piazza di Spagna sa quanto costano!”. Poi Valeria si alza e lamentandosi che nessuno la fa parlare va a sedersi in mezzo al pubblico, mettendo in chiaro: “Sono qui come cittadina, non come imprenditrice”.

Difficile dar conto degli strilli che continuano a riecheggiare da un lato all’altro dello studio: appena qualcuno si placa, qualcun altro ricomincia. Una vera e propria bolgia. A un certo punto il conduttore Paolo Del Debbio rimprovera Daniele Martinelli insinuando che se continua così non lo inviterà più nella sua trasmissione: “Se uno viene qui a rompere le balle, se ne stia a casa con un plaid sulle ginocchia. Ho una certa età e non si rompono le balle a chi ha una certa età!”.

Poi è la volta del giornalista David Parenzo contro Buonanno, al grido di “somaro” e “cretino”, finché il leghista non si alza in piedi e si avvicina minaccioso a Parenzo: “Ma vai dentro a un tombino, fogna!”.

Non chiedeteci di cosa si parlasse esattamente nella puntata di stasera, e quale fosse il motivo di tanto urlare. Sospettiamo che nemmeno i presenti ne avessero la minima idea.

Advertisements