Advertisements
Advertisements

Sex and the City: da stasera il ritorno su La7 in prime time

Nell’indecisione è sempre meglio tornare sui propri passi. Lo sanno bene i boss di La7, che trovandosi a fronteggiare l’improvviso buco nel palinsesto dovuto alla cancellazione (per bassi ascolti) di Linea gialla hanno scelto la strada sicura del classico d’eccellenza: ovvero Sex and the City, che a partire da stasera 11 marzo 2014 torna tutti i martedì su La7 alle 21.10.

Quattro episodi a serata per riscoprire le ormai leggendarie avventure di Carrie, Charlotte, Miranda e Samantha sullo sfondo di una New York mai così glamour e scintillante. Chiacchiere, moda, sentimenti, amicizia e ovviamente il sesso in tutte le sue forme, affrontato senza tabù e senza ipocrisie da un punto di vista 100% femminile.

A dieci anni dalla chiusura, lo show ideato da Darren Star e basato sul libro di Candace Bushnell ha lasciato ai posteri due film di buon successo, un prequel televisivo (The Carrie Diaries) e un’attrice, Sarah Jessica Parker, assurta allo status di star cinematografica e icona di stile. Ma il lascito più duraturo è stato senza dubbio un nuovo modo di rappresentare la donna nella televisione e nei media: le eroine interpretate dalla Parker, da Kim Cattrall, Cynthia Nixon e Kristin Davis hanno incarnato dei modelli di donne libere e indipendenti che hanno enormemente influito sulla percezione comune dell’universo femminile.

In Italia Sex and The City è stato uno dei classici della programmazione di La7 e prima ancora di TMC, che ne mandò in onda il primo episodio il 10 marzo 2000. Questo nuovo ciclo di repliche espone il boss della settima rete Urbano Cairo a fin troppo ovvie accuse di pigrizia e di banalità. Per una volta preferiamo vedere il bicchiere mezzo pieno: di fronte a tante scelte discutibili che hanno caratterizzato la recente evoluzione dell’ex canale Telecom, un sano ritorno al passato non può che fare piacere. E sarà magari l’occasione, per quei pochi che ancora non l’avessero fatto, di assistere ad uno show che ha veramente fatto la storia.

Advertisements