Advertisements
Advertisements

Termina E… state con noi in tv. La Rai che non chiude per ferie e unisce le generazioni

Si chiude oggi il programma del mezzogiorno di Paolo Limiti E… state con noi in tv, una trasmissione sostanzialmente senza grosse novità rispetto alle precedenti che il conduttore ha proposto in passato sulle reti Rai; gli elementi sono quelli: una cultura enciclopedica da snocciolare nel corso della puntata, una manciata di belle voci a cui far interpretare i successi della canzone italiana e non solo, un nutrito archivio televisivo come quello della Rai e la presenza storica di figure come la cagnetta Floradora e Justine Mattera, a cui quest’anno si è aggiunta anche la nota barzellettiera Valentina Persia.

Basta poco quindi per rimanere aperti per ferie anche durante l’estate, per non abbandonare il pubblico – che ricordiamo nel caso della Rai essere pagante – alle solite repliche di telefilm strareplicati. Ed è così quindi che Rai1 ha deciso di occupare la fascia che fu per decenni occupata nei mesi estivi da La signora in giallo con una produzione inedita.

La trasmissione, spesso etichettata come programma esclusivamente per vecchi, risulta di fatto interessante per individui di ogni età che nutrano interesse verso gli aneddoti musicali e sul mondo dello spettacolo del conduttore, che dimostra anche una grande apertura nei confronti delle realtà contemporanee, passando da un video di Mina che canta a Milleluci ad una citiazione di Simone Cristicchi senza difficoltà, passando per l’Eros Ramazzotti degli anni ottanta. Una cosa piuttosto rara da trovare nell‘Italia dell'”era meglio prima”. Paolo Limiti di fatto unisce diversi decenni con la musica, e così anche le diverse generazioni che con queste canzoni sono cresciuti, pur avendo di fatto un target decisamente over.

E anche gli ascolti parlano chiaro: nella giungla dei dati Auditel di questi tempi, la trasmissione di Limiti ha ottenuto una mediocre media di 1.550.000 spettatori, con uno share compreso tra il 12 e il 13%. Valori comunque sufficienti per risultare leader della fascia del mezzogiorno, superando regolarmente le repliche di Forum e dei Cesaroni su Canale5, dimostrando che spesso la produzione originale paga. E anche in quest’ultima settimana, con le prime puntate inedite di Forum, la trasmissione di Limiti tiene ben distante la dirimpettaia Rita Dalla Chiesa nei valori assoluti.

Un discreto successino per un programma estivo con poche pretese, se non quella di intrattenere il pubblico costretto a casa nelle ore più calde di luglio e agosto. Nella speranza che la Rai abbia imparato la lezione e lo riproponga anche la prossima estate.

Advertisements