Advertisements
Advertisements

Capitone decapitato vivo a UnoMattina: indagato il cuoco Rocco Iannone

Esattamente un mese fa aveva fatto scalpore il video di una ricetta presentata a UnoMattina con (involontario) protagonista il capitone. La ricetta, suggerita agli spettatori per le vacanze natalizie, era stata proposta dallo chef Rocco Iannone durante il segmento di Elisa Isoardi e Massimiliano Ossini. Lo chef aveva ribadito che il capitone andava “elaborato” vivo e a fare bella mostra sul bancone della trasmissione c’era proprio un animale vivo, che strisciava.

L’uccisione – o meglio, la decapitazione – e il conseguente taglio in fette del corpo dell’animale è avvenuto rigorosamente in diretta, così come in diretta è stato infarinato e messo in padella mentre si muoveva ancora, con tanto di inquadrature prolungate. Scene raccapriccianti in un orario mattutino (le 10.50 circa) durante il quale davanti alla tv ci sono persone di ogni età. Potete vedere il video a questo link.

Le scene non sono passate inosservate, tanto che Iannone è stato addirittura denunciato dal Partito Animalista Europeo per maltrattamento ed uccisione di animali. Il PAE ha reso noto ieri che lo chef sarebbe stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Roma.

Comunque vada a finire questa storia, è probabile che lo chef non verrà più ospitato in trasmissioni Rai e che la tv di stato, ormai da tempo nel mirino degli animalisti – vedasi anche il caso di Luciana Littizzetto e del maiale a Che tempo che fa – farà più attenzione a certi contenuti.

D’altra parte è proprio il codice etico della Rai a vietare o comunque limitare il più possibile le scene di violenza. E uccidere un animale in diretta ci pare violenza vera e propria.

Advertisements