MasterChef 3: puntata del 9 gennaio 2014. Eliminati Giovanna e Jessica (gallery)

Dopo l’ultima eliminazione, quella di Daniele della scorsa settimana, altri due concorrenti hanno dovuto abbandonare la cucina di MasterChef Italia 3. La puntata andata in onda questa sera, giovedì 9 gennaio, inizia con una Mystery Box gigante: al suo interno non ci sono animali, acquari giganti o qualche altra stranezza che i provetti cuochi si aspettavano ma Tiziana Stefanelli, la vincitrice dell’ultima edizione di MasterChef.

“Osate, provate! A voi trovare la strada per la vittoria” con queste parole di Tiziana può iniziare la prima prova della settima puntata. La Mystery Box svela gli ingredienti: seppie, sella di coniglio, patate, mascarpone, scampi, cavolo cappuccio rosso, biete selvatiche, uova, il panko e il riso da sushi. I tre migliori piatti sono stati il “Sushi Italiano” di Eleonora (il piatto più intelligente secondo Bastianich), il “Coniglio sotto al mare” di Federico (definito spettacolare da Barbieri) e “l’uovo del Sabato” di Enrica. Federico vince la Mystery Box.

Federico ha quindi accesso alla dispensa dove potrà scegliere tra tre cestini: uno di ingredienti di carne, uno di pesce e uno vegetariano. Inoltre, dopo aver scelto uno dei cestini, potrà scegliere otto concorrenti che riceveranno una versione “povera” del cestino ovvero contenente ingredienti di qualità inferiore. Federico sceglie il cestino di carne (contenente filetto di manzo irlandese, foie gras, guanciale cinta senese, pomodorini, patate ratte, l’aglio, sale alle spezie, sale aromatizzato al sedano, basilico, ciliege, burro e pane) e assegna gli otto cestini “poveri” a Rachida, Almo, Giorgio,Enrica, Marco, Salvatore, Alberto e Beatrice. Federico, precedentemente deluso dal vantaggio di questa Mystery Box, deve ricredersi: infatti ha la possibilità di scegliere se cucinare con il cestino ricco, quello povero oppure scegliere di non cucinare e salvarsi….ovviamente l’opzione scelta è quest’ultima. Con  Federico che si accomoda in balconata, ha inizio la seconda prova della serata: in 45 minuti i concorrenti dovranno preparare un piatto che conquisti i giudici. Dopo l’Invention test il piatto migliore è di Laura, i tre peggiori sono di Jessica, Ludovica e Giovanna. Quest’ultima ha presentato un tortino di foie gras con patate che però risultano crude: un errore che costa caro a Giovanna: è lei l’eliminata del settimo episodio.

Per l’ottava puntata gli chef escono in esterna, dividendosi in squadre. La location è Napoli e il piatto da cucinare, con l’aiuto dei fratelli Acunzo, non poteva che essere una frittura napoletana. La sfida viene vinta dalla squadra blu composta da Laura, Eleonora, Salvatore, Almo, Enrica, Federico, Michele C., ed Emma. I perdenti tornano nella cucina di MasterChef dove affrontano la Pressure Test che consiste nell’usare l’olfatto per riconoscere alcuni alimenti. Ludovica, Giorgio, Marco e Beatrice ne indovinano più degli altri e sono salvi: rischiano l’eliminazione Jessica, Rachida, Michele G. e Alberto che in venti minuti dovranno preparare un piatto con uno degli ingredienti precedentemente odorati. Il peggior piatto è un tortino al Caffè realizzato da Jessica che è l’eliminata dell’ottava puntata.

Advertisements