Advertisements
Advertisements

Domenica Live: Domnica Cemortan mette in riga Barbara d’Urso (gallery)

Domnica Cemortan, famosa solo come l’amante di Francesco Schettino al momento del disastro della Costa Concordia, è una donna con attributi e cervello, nonostante il ritratto in stile “donna dell’est mangiauomini” che, in questi anni, le hanno fatto giornali e tv. Dopo la rivelazione – o meglio, la conferma – della sua relazione col Comandante, avvenuta nel corso dell’ultima udienza per il processo Concordia, Domnica è finita nuovamente su tutte le prime pagine, oscurando ancora una volta la ricerca della verità sulla tragedia.

Oggi la Cemortan è stata ospite di Barbara d’Urso a Domenica Live, dove ha subìto un vero e proprio terzo grado da parte di una conduttrice che ha sfoderato tutto il suo perbenismo e populismo cercando di metterla alla berlina e di guadagnarsi qualche applauso da parte del pubblico. “Sapevi che era sposato” e “Ma aveva una moglie” si sono ripetute come una cantilena durante l’oltre mezz’ora di intervista.

Domnica non si è lasciata mettere i piedi in testa e ha ribattuto ad ogni osservazione fattale dalla d’Urso, sottolineando di aver sempre detto la verità su quanto accaduto quella sera, salvo il particolare della relazione con Schettino, in quanto non rilevante, a suo dire, ai fini della ricostruzione della tragedia. Non si trovava col Comandante e non lo stava “distraendo” quando è avvenuto lo scontro, perciò ha mentito per salvaguardare la propria famiglia e la figlioletta.

La ragazza ha portato anche delle prove che documentavano che lei avrebbe avuto un’altra cabina e non avrebbe dormito con Francesco Schettino durante la settimana di permanenza. E all’ennesima ripetizione della cantilena d’ursiana, ha fatto notare come, sebbene possa essersi sentita in colpa verso la moglie e la famiglia di Schettino, non è certo l’unica responsabile della relazione avvenuta tra i due.

Comunque la si pensi su questa ragazza e sul suo ruolo nel dramma, la sua presenza a Domenica Live e la pazienza e determinazione con cui ha difeso la sua posizione sono sicuramente da apprezzare. Mezz’ora di attacchi gratuiti – e mascherati da “io sicuramente no, ma la gente potrebbe pensare che…” – avrebbero fatto inalberare chiunque.

Non è da apprezzare invece la scelta di non chiederle altri dettagli che non riguardassero la sua relazione con Francesco Schettino, come se l’unica verità interessante per italiani fosse quella sulla relazione, magari con qualche particolare pruriginoso, anziché il perché la Costa Concordia sia finita addosso ad uno scoglio, provocando 32 morti e migliaia di viaggiatori feriti nel corpo e nella psiche.

Advertisements