Italia’s got talent 19 ottobre 2013 (gallery) Tutte le esibizioni

Siamo giunti alla sesta puntata di Italia’s got talent 2013. Come al solito vi racconteremo in diretta le esibizioni e i talenti che passeranno il turno nel corso della serata. Anche stavolta il programma di Canale5 condotto da Simone Annichiarico e Belen Rodriguez, con Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi in giuria, si scontrerà stasera con Ballando con le stelle 2013. Il risultato del duello del sabato sera al momento vede un 2-0 a favore di IGT, nonostante il programma di Milly Carlucci riesca a tenere discreti livelli d’ascolto.

Rimaniamo in attesa di scoprire i talenti della serata, oltre agli immancabili “freak” che danno colore alle varie puntate. Ricordiamo che il programma è prodotto dalla Fascino e la regia è affidata a Paolo Carcano e Andrea Vicario. Pronti per conoscere tutte le esibizioni di stasera, 19 ottobre 2013?

Si parte! Questa è l’ultima puntata prima delle semifinali. Dalla settimana prossima inizieranno anche le votazioni da casa.

Il primo concorrente è Aaron Crow, illusionista, che sceglie tre persone (una è Belen) per un numero in cui si benda e usa attrezzi “contundenti”. Bene per la prima parte, poi Belen, vedendolo con una spada che sta per tagliarle un ananas sopra la testa, scappa. La giuria vorrebbe promuoverlo, ma chiede di vedere la fine del numero con Annichiarico. Aaron chiede un po’ di tempo per concentrarsi di nuovo, quindi il giudizio viene congelato.

Francesco Gotti è un cuoco: fa una frittata con zucchine, formaggio e fiori di zucca…bendato. La giuria assaggia e la trova fantastica. Promosso. Poi tocca a I Franco Fabrica, cabarettisti, che cantano l’Inno di Mameli come se fosse stato scritto da celebri cantanti più recenti (da Celentano a Jovanotti).
Simpatici, ma non abbastanza per passare il turno.

Luca Contoli, meccanico con la passione delle acrobazie su BMX, passa il turno con facilità (e molta bravura). Promosso anche Carmine Esposito, artista, che fa un quadro con colla a caldo su tela. Molto divertenti I Musicomici, musicisti da Conservatorio che mettono parecchia ironia nella loro esibizioni. Tre sì.

Jury e Marco sono un deejay e uno stuntman: uno gira come un pazzo su se stesso con la macchina; l’altro, seduto fuori dal finestrino, mette i dischi. Passano il turno, ma c’è un colpo di scena: anche Gerry Scotti vuole “sgommare” e prende possesso della macchina. Dimostra di saperci fare, si diverte, si esalta e poi la riconsegna al legittimo proprietario.

Sale sul palco Renato Salvadori, cantante. Si scoprirà alla fine avere ben 92 anni ed avere ancora una voce da far invidia a molti giovani. Promosso. Poi Armando La Rocca, giovane virtuoso dello yo-yo. Anche lui passa il turno.

Grandiosa Sonia Cestarelli, che si presenta come imitatrice di Renato Zero. Nell’imitazione è piuttosto scarsa, ma come simpatia batte veramente tutti. Non passa il turno, ma speriamo di rivederla in tv. Poi tocca a Francesco Nicolosi, violinista. Sembra bravo, ma Rudy non è convinto. Prende comunque i sì di Gerry e Maria.

Le Bamp Body Music suonano battendosi sul corpo. Passano il turno. Poi arriva Alexandr Magala, spettacolare performer di professione: si arrampica come fosse la cosa più facile del mondo, si infila una spada nell’esofago e “precipita”, fermandosi a pochi cm da terra. Bravissimo, tre sì.

Una vecchia conoscenza televisiva: Giulio Montagna, visto per due anni consecutivi ai provini di X Factor…l’ultima volta cacciato per logorrea. Ora ci prova pure qua. Maria e Gerry lo apprezza, ma anche questa giuria nota un “eccesso” nel suo modo di fare. Con due sì comunque passa il turno.

Elio Fittoni, in arte Gaselio, tenta di fare il comico. Quando si pettina i peli del petto riceve 3 buzz e via andare. 3 buzz anche per il surreale Gianluca Casalino, per l’occasione Monello, uno che si scrive testi, musiche, fa performance…ma tutto male. Anche lui torna a casa. Bravissimo invece Stefano Brutti, suonatore di didgeridoo e jambe, che conquista il pubblico e riceve 3 sì.

Daniele Carta si “suona” la gola, riuscendo a fare motivi molto elaborati. Bravo, passa il turno. Francesco Mallamaci invece canta una canzone per sensibilizzare contro il femminicidio. Prima dell’esibizione si loda, ma delude le aspettative della giuria e viene bocciato. Torna poi sul palco Aaron Crow, che stavolta riesce a tagliare l’ananas e riceve 3 sì.

Due bocciature: il comico-mago Gioacchino e Vito Paolo Verrico, che si è inventato un Passaparola pecoreccio che imbarazza Maria. Poi entra Santo Miraglia, falegname di Messina con la passione dell’informatica, che ha programmato una “supercar” di nome Giulia, che risponde alle domande che le vengono fatte. Anche per tenerezza, vista la sua semplicità, Maria e Gerry lo promuovono.

Advertisements