Advertisements
Advertisements

Italia’s Got Talent 5 ottobre 2013 in diretta (gallery) Tutte le esibizioni

Quarta puntata di Italia’s got talent 2013 al via, che noi seguiremo in diretta, raccontandovi le esibizioni e quali talenti passano il turno stasera. Il programma di Canale5 condotto da Simone Annichiarico e Belen Rodriguez, con Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi in giuria, si scontrerà stasera con la prima puntata di Ballando con le stelle 2013.

Anche questa sera siamo sicuri che il talent mostrerà parecchie esibizioni “gustose”, oltre agli immancabili “freak”. Ricordiamo che il programma è prodotto dalla Fascino e la regia è affidata a Paolo Carcano e Andrea Vicario. Pronti per conoscere tutte le esibizioni di stasera, 5 ottobre 2013?

Si parte con uno snodatissimo contorsionista, Taras, vestito da The Mask. Bravo, divertente, riceve 3 sì. Poi Andrea Sestieri, illusionista, molto elegante con il suo bastone “volante”. Anche per lui 3 sì.

Tocca poi a Piero Serafino, magazziniere di 41 anni con un problema di balbuzie grave…ma canta molto bene. Ma la redazione lo sbugiarda in diretta: in realtà parla benissimo, ci sono delle trasmissioni radiofoniche che lo dimostrano. Era stato accompagnato da un talent scout che cade dalle nuvole. Piero si giustifica: ha subito una violenza e il problema di balbuzie è reale, ma va e viene. Una fiction condensata in 2 minuti. Maria, dopo una “ramanzina”, lo promuove lo stesso, Gerry e Rudy invece no.

Terminata la fiction, si passa a Le Tutine (nome non proprio originale), quattro amici che mimano i nomi delle città. Simpatici, passano il turno. Poi Stefania Berton e Ondrej Hotarek, pattinatori sul ghiaccio professionisti. Anche loro promossi. Poi Massimo Contati, mago un po’ “cialtrone”, convince la giuria.

Si passa a Tony Frebourg, un artista di professione (lavora al Cirque du soleil, mica cotica), un vero talento del diabolo – o diablo – e delle acrobazie. Bravissimo, riceve 3 sì senza fatica. Raffaele Romeo è un agrotecnico che si diletta in varie forme d’arte: poesie, dipinti, sculture. E’ un personaggio, ma viene rispedito a casa. Invece Francesco Tedde, che gioca con due videogames contemporaneamente, passa.

Erica Loi, 34 anni, fa la colf ma ha il sogno del canto. Si esibisce in Listen, è brava ma si sente che manca lo studio. Rudy la boccia, ma riceve comunque due sì. Poi Alessandro Bruno Martignoni, in arte “Billy Bolle”, è un artista delle bolle di sapone…e le fa con le mani. Bravo, passa il turno. Martina Ragone e Milo Calza, 13 e 14 anni, campioni italiani di danza acrobatica. Tre sì senza esitazioni.

Claudio Fatibene, elettricista con l’hobby del cantautorato, si esibisce con due pezzi che dovrebbero essere demenziali. Peccato che non abbiano un filo di ironia, ma lui è un personaggio simpatico. Viene rispedito a casa. Bruna Vero, insegnante di ginnastica con la passione per il teatro, porta un monologo comico sulle madri. Diverte, recita bene e prende tre sì.

Cesare Buffagni, un disegnatore di fumetti, disegna con spirito facendo indovinare ai tre giudici. Passa il turno. Dan e i suoi fratelli è un gruppo che fa canzoni proprie del genere “rock d’altri tempi”. Due sì i giovani. Franco Celli, “Goku vivente”, viene invece rispedito a casa.

Raffaele Scircoli e l’ennesimo mentalista che si presenta al programma. Comunque è bravo e passa il turno, così come Nicolangelo Biscardi, che invece fa il trombettista…con la bocca. Due sì per lui. Antonio Sisca è un giovane ballerino che mescola più generi e fa una coreografia molto accattivante. Tre sì.

Stefano Tisi e Gianluca Agostinelli cantano una simpatica versione di Nella vecchia fattoria e fanno i versi degli animali identici agli originali. Promossi. Michele, detto Mimmo, è un signore con 8 lauree che ha trovato un modo per tradurre in italiano (in modo letterale) canzoni celebri senza perderne assonanze e metrica. Porta l’esempio di Hallelujah di Cohen, che passa per essere una canzone religiosa e invece è “sadomaso puro con orgasmo finale”. Nonostante le titubanze, passa il turno.

Alcuni no: Giuseppe Dipinto, “sindaco della movida”; Elena Brandi, un po’ ballerina di flamento e un po’ disegnatrice; Matteo Del Campo, giovane aspirante comico. Pietro Beltrani, pianista talentuoso, viene invece promosso con due sì.

Advertisements