Forum, una nuova vita grazie a Barbara Palombelli. Quando innovare serve

Per Forum cambiare non era facile, soprattutto se ad essere modificato è un programma in onda ininterrottamente da quasi tre decenni e identificato ormai in tutto e per tutto con la conduttrice storica Rita Dalla Chiesa. Ma Barbara Palombelli, in queste prime settimane, c’è riuscita almeno in buona parte.

Anche in virtù del poco tempo a disposizione per prendere un maggior distacco rispetto alla precedente gestione, la Palombelli e il suo gruppo d’autori sono riusciti a rinnovare un format che da ormai troppe stagioni era diventato a dir poco statico e dallo schema ripetitivo. Ogni mattina le cause sono sempre due, ma il tempo del dibattito in studio viene sfruttato decisamente meglio; meno spazio per le urla dei contendenti e del pubblico parlante (sono tornati gli “storici” Turchese ed Emanuele) e più approfondimento in merito agli argomenti trattati con esperti del settore in studio, che permettono di fare veramente tv utile.

Geniale anche l’introduzione dei contributi video a supporto delle cause trattate o inviati dagli spettatori da casa che chiedono consulenza ai giudici di Forum nel nuovo spazio dedicato alle pillole che spezza il ritmo e la monotonia della puntata, e perfetto il ruolo delle due aiutanti Giada e Valeria (che sicuramente nel corso della stagione acquisteranno spazio) soprattutto se contrapposto alla “caciara” a cui ci avevano abituati Fabrizio Bracconeri e Marco Senise.

Gli ascolti non si discostano molto da quelli della scorsa stagione, anche se per avere un giudizio veramente completo in merito è meglio aspettare qualche altra settimana, ma lo sforzo innovatore apportato al format ormai stantìo e seduto su sè stesso andrebbe premiato.

Advertisements