Legend su Rai2: quando sperimentazione significa riproposizione (gallery) Ascolti flop

UPDATE. Ecco il dato d’ascolto della puntata pilota di ieri di Legend: 830.000 spettatori, 4.49%.

Legend – Quando la realtà supera la fantasia, è questo il titolo del programma testato stasera su Rai2, ideato dal gruppo di lavoro di Voyager di Roberto Giacobbo. Il format, prodotto internamente dalla Rai, ha raccontato storie di uomini e donne sconosciuti, ma con avvenimenti straordinari alle spalle. In realtà il titolo sarebbe potuto essere Legend – La solita brodaglia con storie made in USA, per quanto sapeva di già visto fin dai primi minuti.

Il programma infatti non sembrava affatto prodotto dalla Rai, ma preso tale e quale da una qualsiasi trasmissione americana che si può vedere anche su canali del digitale terrestre come DMAX, o nei classici programmi “d’avventura” di Italia1, come Wild o il vecchio Real Tv. La stessa Rai, tanti anni fa, aveva prodotto un programma simile dal titolo Ultimo minuto, che molti ricorderanno.

La formula insomma è sempre quella: una persona, spesso involontariamente e suo malgrado, si trova in una situazione nella quale finisce per diventare “leggenda”, come una signora con problemi motori che ha sventato una rapina, salvando il proprio figlio, o un ufficiale dell’Armata Rossa che, disubbidendo ad un ordine, impedisce lo scatenarsi della terza guerra mondiale.

Storie carine, emotivamente avvincenti, raccontate in modo sentito dai protagonisti, ma assolutamente anonime in un programma che vorrebbe essere sperimentale e che invece è la solita riproposizione di qualcosa di già andato in onda…e senza nemmeno troppi cambiamenti. Legend, per quanto ci riguarda, è assolutamente bocciato. Ritentate, sarete più fortunati.

Advertisements