In Onda, lite tra Vittorio Sgarbi e David Perluigi

Dopo la sfuriata della scorsa settimana da parte di Michaela Biancofiore, a cui è seguita una lite con Pippo Civati, oggi a In Onda lo show è stato assicurato da uno dei principali attori di liti televisive: Vittorio Sgarbi.

La trasmissione di La7 condotta da Luca Telese parla della fenomenologia di Silvio Berlusconi e della recente condanna da parte della Cassazione, e a prenderne le difese è proprio Vittorio Sgarbi, a cui viene data la parola per primo e che difende Berlusconi ed Emilio Fede in particolar modo nell’ambito del caso Ruby, chiedendosi come mai invece altri delinquenti siano tranquillamente a piede libero.

A prendere la parola è il giornalista David Perluigi, che critica ciò che Sgarbi ha detto affermando che il sapore della sua difesa sapeva di “solidarietà tra pregiudicati”, ricordando anche la condanna per truffa ai danni dello stato nel 1996 inflitta a Sgarbi. Dopo queste parole, Sgarbi si è alzato, inizialmente con l’intenzione di allontanarsi dallo studio e poi accanendosi su Perluigi, dandogli del “coglione” e della “capra ignorante”, rispolverando il suo repertorio.

La puntata è poi proseguita con uno Sgarbi visibilmente alterato, come al solito, che ha dato della “zucca vuota” a Perluigi, ha risposto molto bruscamente ad una visibilmente intimidita Marianna Aprile e ha poi criticato proprio Berlusconi, affermando di non apprezzare la sua attività politica e accusandolo di aver solo “prodotto merda” ed essersi scelto gli uomini sbagliati.

Advertisements