Advertisements
Advertisements

Andrea Antonelli morto durante la SuperBike. A Sport Mediaset: “Sciacalli sempre in agguato”

Dopo la tragica morte del pilota di SuperBike Andrea Antonelli, avvenuta in tarda mattinata durante una gara del Campionato Mondiale nel circuito di Mosca – tutti gli aggiornamenti su Direttaradio.it -, Italia1 ha proposto uno Speciale Sport Mediaset per parlare non solo di quanto accaduto, ma anche e soprattutto di sicurezza in questi sport potenzialmente pericolosi. E’ sotto gli occhi di tutti infatti la pessima condizione della pista durante la gara che vedeva protagonista il giovane, a causa di un diluvio che aveva limitato drasticamente la visibilità e aveva reso l’asfalto scivoloso.

Durante la diretta, non è mancato però un momento di polemica (giusta, a parere nostro) da parte dei giornalisti sportivi di Italia1, dopo l’input del pilota Ayrton Badovini che ha fortemente criticato i “rumors” sulla presunta morte del pilota, usciti sul web ben prima di qualsiasi comunicato ufficiale. I giornalisti si sono accodati alle critiche, pur senza citare apertamente alcuna testata, commentando con un laconico:

Purtroppo gli sciacalli sono sempre in agguato.

E va dato atto ai giornalisti di Italia1, per quanto questo possa valere vista la situazione di estrema drammaticità, di aver cercato in ogni modo di evitare il facile senzionalismo e, anzi, durante la lunga diretta, di aver cercato di dare qualche rassicurazione sul tempestivo intervento dei medici e di aver evitato qualsiasi riferimento alle voci che già stavano circolando sulla morte di Antonelli.

Sebbene la situazione fosse sembrata disperata fin da subito, Italia1 ha atteso che fosse un medico a comunicare ufficialmente la morte del giovane, probabilmente dopo che la famiglia era stata messa al corrente del terribile accaduto. Cosa che, a quanto pare, non hanno fatto altre testate.

NB: il video che segue è pubblicitario e non riguarda la morte di Andrea Antonelli.

Advertisements