Advertisements
Advertisements

Preserale Canale5, The Money Drop torna in replica l’8 luglio: Avanti un altro!

Non c’è pace per il preserale di Canale5, che come prevedibile visti i disastri ottenuti nelle scorse estati da prodotti in replica arranca negli ascolti soccombendo alla corazzata di Pino Insegno e della sua Reazione a catena. Avanti un altro in replica non ha la stessa forza sulla quale si basa il successo delle puntate inediti, ed è quindi il momento di cambiare

All’inizio di giugno, per venire incontro all’emorragia d’ascolti causata dalle repliche del già poco apprezzato The Money Drop, Canale5 ha programmato come inizialmente previsto e nonostante l’opposizione del manager di Paolo Bonolis Lucio Presta le repliche del più amato Avanti un altro, che però non è riuscito a risollevare le sorti della fascia preserale, ancorata ad un ridicolo 10% di share con appena un milione e mezzo di telespettatori.

Per evitare di sovraesporre inutilmente il format in vista del ritorno con le nuove puntate da settembre, Mediaset ha deciso si sospendere le repliche di Avanti un altro per far tornare, a partire dall’8 luglio, quelle del meno fortunato The Money Drop, condannando dunque Canale5 ad un’estate sottotono in una delle fasce più seguite.

E dire che, visto che la situazione non è certo nuova ma si ripete da diversi anni, l’emittente poteva investire per mantenere il presidio in una fascia così importante della giornata, magari testando qualche nuovo gioco o proponendo format registrati low cost, come ad esempio una striscia quotidiana dedicata ai provini di Italia’s Got Talent o una trasmissione simile sulla falsariga del Mai dire provini con la Gialappa’s Band.

Un episodio di scarsa lungimiranza che avrà conseguenze negative anche sul TG5 delle 20, che l’anno scorso crollò negli ascolti a causa del traino inesistente.

Advertisements