Advertisements
Advertisements

Con Jump! Stasera mi tuffo torna il varietà estivo?

Il varietà estivo in tv mancava da almeno una decina d’anni, più o meno da quando in tv sono arrivati i fortunati quanto costosi reality show. Ma proprio in chiusura di questa prima stagione senza reality fa finalmente capolino nei palinsesti dei mesi più caldi Jump! Stasera mi tuffo, condotto da Teo Mammucari e con la presenza in giuria di Paolo Bonolis (qui la sintesi e la gallery della prima puntata), che pur non essendo un prodotto particolarmente innovativo o memorabile ha il merito di tener viva l’ammiraglia Mediaset in un periodo storicamente morto.

Di certo non siamo tornati ai tempi di Bellezze al bagno (tra l’altro sarà in streaming sulla nuova sezione Video Mediaset Vintage tra pochi giorni insieme a tanti altri titoli), La sai l’ultima? o del Quizzone, anche perché al giorno d’oggi sarebbero anacronistici. Gli elementi portanti sono quelli del genere predominante di questi anni, il talent, con giuria e concorrenti a rischio d’eliminazione, ma a far la differenza è la costruzione della trasmissione: nessuno si prende troppo sul serio, ma allo stesso tempo non si manda in vacca il lavoro di concorrente e il ruolo del giudice. Insomma, finalmente la tv trasmette divertimento.

E in prima serata, dopo tanti anni, torna un elemento cardine delle scenografie anni novanta, la piscina, che ha riportato in tv una ventata di fresco clima estivo dopo torride annate soffocate ancor di più dalle polverose repliche. Jump! Stasera mi tuffo non è certo la trasmissione dell’anno, ma è un format onesto che, insieme a Studio 5 di Alfonso Signorini e al nuovo Disco per l’estate con Simone Annicchiarico e Alessia Marcuzzi, ha il merito di accendere una stagione troppo a lungo ignorata da Canale5.

Advertisements