Advertisements
Advertisements

A Pomeriggio Cinque Ilaria Galassi di Non è la Rai. Barbara d’Urso a corto di idee? (gallery)

Che Barbara d’Urso lavori tanto si sa, e tre ore di diretta giornaliera con Pomeriggio Cinque sono dure da riempire, soprattutto dopo tanti anni di d’Ursinterviste a qualsiasi personaggio. Ed è così che la parte dedicata allo spettacolo è diventata il tallone d’achille della trasmissione, che sfruttando il filone lanciato da Domenica Live ha inaugurato le “interviste a puntate”.

Ma visto anche il taglio sempre meno glam della trasmissione, che risente di anni di cadute di stile e scarsa credibilità, a scarseggiare sono anche gli ospiti, tant’è vero che per riempire la parte centrale della puntata di ieri è stata chiamata una seconda volta (la prima fu il 19 aprile scorso) Ilaria Galassi, ex ragazza di Non è la Rai che nello spettacolo ha fatto poco altro e da vent’anni non è più un nome di richiamo per il pubblico televisivo.

Il titolone dell’esclusiva è il racconto dell’aneurisma cerebrale che ha colpito la sempre frizzante e simpatica Ilaria, una triste quanto già nota disavventura di oltre 10 anni fa dalla quale la Galassi si è fortunatamente ripresa completamente. Argomento che comunque verrà solo citato all’inizio.

Si parte ovviamente con i classici filmati di repertorio, per poi far entrare in studio il figlio Rocco di 9 anni che subito rapisce l’attenzione di Barbarella che, come accade ogni volta che ospita bambini in studio, passa tutto il tempo a giocare con loro. E non manca l’intervento registrato di Antonella Mosetti, che vent’anni fa faceva coppia fissa con Ilaria nel programma di Gianni Boncompagni e che proprio negli ultimi mesi è stata rispolverata dalla d’Urso (sarà stata lei ad intercedere con Barbara per ospitare la sua storica amica?).

Esaurito il tempo a sua disposizione, dopo averlo sfruttato tutto giocando a colpi di gag con Rocco, Barbara ci rassicura: Ilaria e suo figlio torneranno in trasmissione presto perché “non è riuscita a mostrarle diverse sorprese”. In attesa che tornino le idee…

Advertisements