Il Trota Renzo Bossi agricoltore, intervistato a L’Arena

L’Arena di Massimo Giletti si è occupata quest’oggi della notizia dello yacht da 2,5 milioni di euro di Riccardo Bossi, figlio del celebre fondatore della Lega, Umberto. La guardia di finanza sta indagando per capire se l’acquisto di questo bene di lusso sia regolare o se, come sembra dalle prime ricostruzioni, sia stato utilizzato denaro frutto di un’appropriazione indebita dell’ex tesoriere Belsito.

Le vicende giudiziarie non sono certo il tema di questo blog, quindi sorvoleremo sui dettagli della vicenda. Vi rendiamo partecipi invece della nota “di costume” della puntata, ossia di un’intervista fatta dall’inviata de L’Arena a Renzo Bossi, “Il Trota“, altro figlio di Umberto che, dopo essersi conquistato copertine di quotidiani e riviste – sia per fatti politici, che per semplice gossip -, era sparito dalla circolazione.

Il Trota è riapparso in tv quest’oggi in versione agricoltore (col suv). Lasciata la politica, Renzo ha dato retta a chi gli diceva che le sue erano “braccia rubate all’agricoltura” e, assieme ad un altro fratello, Roberto, ha iniziato a coltivare la campagna di famiglia. Il suo è un impegno che va avanti da mesi, in barba a chi pensava che sarebbe uscito dalla porta (della politica) e rientrato dalla finestra.

Nell’intervista, Renzo non ha voluto parlare del fratello Riccardo – col quale non ha rapporti, ha detto -, ma si è detto fiducioso sulla positiva risoluzione delle vicende giudiziarie che lo vedono protagonista. E a proposito della famosa laurea in Albania ha chiarito che non è mai esistita e che ora sta studiando regolarmente economia in Italia. Insomma, un ragazzo che ha messo la testa a posto, come Giletti ci ha tenuto a sottolineare. Sarà vero?

Advertisements