Advertisements
Advertisements

L’ultimo Papa Re con Gigi Proietti, stasera e domani su Rai1 (gallery)

L’ultimo Papa Re, fiction di Ra1 con Gigi Proietti, andrà in onda stasera, lunedì 8 aprile 2013 e domani, martedì 9 aprile, alle 21.10. La miniserie in due puntate è ambientata nella Roma della seconda metà dell’Ottocento, precisamente tra il 1967 e il 1970, quando avvenne la Presa di Roma grazie all’avvenimento della Breccia di Porta Pia.

In particolar modo, con la definizione di “l’ultimo Papa Re” si intende Papa Pio IX, qui interpretato da Arnaldo Ninchi, che fu appunto l’ultimo Sovrano dello Stato Pontificio a causa proprio della Breccia di Porta Pia, episodio-simbolo dell’annessione di Roma al Regno d’Italia.

La miniserie si apre con un attentato ad opera di tre patrioti, Cesare Costa, Giuseppe Monti e Gaetano Tognetti, che uccide 25 soldati del Papa. Il capo della Polizia Pontificia, il cardinale Romeo Colombo (Gigi Proietti), riesce con difficoltà ad identificarli, ma riceve una notizia sconvolgente da parte di Flaminia Ricci, nobildonna con la quale ebbe una relazione e tentò di agevolare la fuga dei tre: Cesare Costa è figlio suo e di Colombo, e per questo motivo gli chiede di salvarlo dalla ghigliottina. Colombo accetta, con non poche difficoltà, e con la collaborazione di don Marino agevola la fuga del giovane.

Successivamente, Colombo sopraffatto dai sensi di colpa tenta di difendere anche gli altri due patrioti che nel frattempo sono costretti a subire un processo. Tuttavia, questi vengono condannati, e l’unico modo per salvarli è chiede la grazia a Papa Pio IX, ma Colombo subisce le pressioni del “Papa Nero”, che esige la condanna a morte per Monti e Tognetti. Il tentativo di salvare i giovani fallisce, e loro, insieme a Cesare Costa che nel frattempo era stato ritrovato, vengono uccisi.

Dopo questo avvenimento, Colombo viene esiliato proprio dal “Papa Nero”, e alla notizia della liberazione di Roma e della breccia di Porta Pia, torna a festeggiare nonostante sia ormai molto malato. Morirà quasi immediatamente, tra le braccia del suo fido perpetuo Serafino.

La regia della fiction è di Luca Manfredi, figlio di Nino, che nel 1977 recitò nel film In nome del Papa Re, che ha ispirato la miniserie. Le musiche sono quelle di Nicola Piovani.

Advertisements