Advertisements
Advertisements

Mai dire provini dal 21 marzo su Canale5. Un tuffo nel passato della Gialappa’s e di Mediaset

Colpo di scena. Vi avevamo comunicato qualche tempo fa l’imminente debutto nella seconda serata del giovedì di Canale5 di Mai dire Provini, uno show che, stando alle poche informazioni note, doveva proporre un’ora di svago con la Gialappa’s Band commentando ironicamente i provini più divertenti di Italia’s Got Talent.

Dopo la falsa partenza di ieri, giorno in cui la trasmissione avrebbe dovuto debuttare ma è stata sostituita da un film, Mai dire provini è tornato in palinsesto sempre nella seconda serata del giovedì, alle 23.20, a partire dal 21 marzo. La Gialappa’s commenterà i provini della trasmissione campione d’ascolti del sabato sera di Canale5 ma non solo; sfrutterà a dovere l’archivio di Mediaset, riesumando i provini più esilaranti di trasmissioni storiche come Grande Fratello, Operazione Trionfo, La pupa e il secchione, Passaparola.

Mai dire provini sarà anche un’occasione per celebrare i 28 anni di carriera di Carlo Taranto, Marco Santin e Giorgio Gherarducci; verranno infatti riproposti dei filmati tratti dalle varie trasmissioni targate Gialappa’s come Mai dire Gol, Mai dire Grande Fratello, Mai dire domenica o Mai dire tv, e verranno ricordati gli storici personaggi presentati in questi format come ad esempio il Mimo Marcel Bisiò, interpretato da Claudio Bisio, o i Tre Tenori e i Los Banderillos, proposti negli anni novanta da Aldo, Giovanni e Giacomo.

Une vero e proprio “greatest hits” della Gialappa’s, una versione riveduta e corretta e mascherata come semplice ennesimo nuovo format dell’ottimo Mai dire Gallery in onda da qualche anno in prima serata su Italia2, un ottimo esperimento, almeno sulla carta, da parte di Canale5, che tenta di valorizzare le risorse interne e lo sterminato archivio riproponendo spezzoni rimasti nella memoria collettiva.

L’unica pecca? Andrà in onda contro The Voice of Italy. Un’operazione del genere avrebbe meritato una collocazione più facile.

Advertisements